«Walking dead» in salsa napoletana: invasione di zombie ma senza paura

Domenica 9 Giugno 2019 di Antonio Folle

Una invasione zombie in piena regola, degna dei racconti horror che hanno ispirato i grandi registi degli anni '70 e '80 e che hanno dato vita a una intera filmografia dedicata proprio ai morti viventi. E' quanto è avvenuto ieri a via Toledo, nel cuore pulsante di Napoli, quando circa 150 zombie hanno letteralmente preso d'assalto la principale via dello shopping partenopeo, terrorizzando e divertendo allo stesso tempo migliaia di napoletani e turisti. La parata degli zombie è stata organizzata dalla Cooperativa Mestieri del Palco, in collaborazione con la Compagnia Crasc ed aveva lo scopo - riuscitissimo - di pubblicizzare il Napoli Horror Festival che si terrà a settembre negli spazi dell'ex area Nato di Bagnoli.

I figuranti provenivano da ogni parte dell'area metropolitana della città e si sono dati convegno alle 16 alla galleria Umberto, da dove, dopo una rapida fase di trucco e parrucco sono partiti per dare l'assalto a via Toledo. Di notevole fattura i costumi di alcuni zombie che hanno sfilato ringhiando e lanciando urla che hanno terrorizzato non pochi bambini accalcati ai lati della strada. Tra gli zombie che hanno sfilato anche tanti giovanissimi che, truccati di tutto punto, non hanno sfigurato al cospetto dei loro compagni di sfilata. Molti i napoletani e i turisti che hanno invaso pacificamente il corteo a caccia di un selfie con il morto.
 
Momenti di grandissima ilarità a largo Berlinguer, dove si sono concentrati i morti viventi che provenivano dalla galleria Umberto. Qui gli zombie - evidentemente assetati di sangue - hanno lanciato un simbolico assalto al furgone dell'Avis che solitamente staziona in zona, suscitando un gran coro di risate tra i tantissimi napoletani che li incitavano a sbranare i volontari. L'evento che si terrà a Bagnoli dal 13 al 15 settembre è destinato, secondo quanto rassicurano gli organizzatori, a restare nella storia.

«Abbiamo voluto dare un saggio di quello che sarà il Napoli Horror Festival - ha spiegato Beatrice Baino, vera anima dello zombie-pride di ieri pomeriggio - una manifestazione ricca di contenuti che avrà lo scopo non solo di divertire i napoletani, ma anche di invitarli a riflettere. La paura è un fatto ancestrale che ci portiamo tutti dietro - ha proseguito - e crediamo che per esorcizzare la paura non ci sia niente di meglio che riderne. In questo crediamo di essere riusciti anche oggi pomeriggio».

Ultimo aggiornamento: 11:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA