Natale 2019, i consigli delle blogger: dal food al fashion

Mercoledì 18 Dicembre 2019 di Maria Elefante
Natale sta arrivando: ecco i consigli di cinque blogger per la notte più cool dell'anno.  


Come vestirsi per l’aperitivo della vigilia

Mariagrazia Ceraso 
Il maxi maglione a collo alto e dalla vestibilità oversize è il capo di punta per l’inverno, soprattutto perché può essere declinato in tantissime varianti. E ce lo porteremo anche durante le vacanze natalizie! Penso ad abbinarlo a gonne plissé in lurex ma anche a jeans e stivaletti per essere più casual possibile. Io l’ho preferito in nuance chiare, che spaziano dal bianco al beige (per non optare per il solito rosso!) e l’ho abbinato a un capo di super tendenza: i pantaloni modello slouchy, bianchi, di velluto a costine, comodi ed easy. Hanno un’anima molto casual, mutuata dalle tute da lavoro, ma se abbinati a pumps vertiginose e city bag, diventano subito glamour e femminili. Un look confortevole, caldo, urban, fashion e femminile. Completalo con occhiali a gatta (nasconderai eventuali palpebre calanti dopo due bicchieri di spumante) e sarai pronta per l’aperitivo di Natale! Vuoi tenere il maglione anche la sera? Togli i pantaloni e indossa una minigonna di pelle. Orecchini statement e chignon basso. Più facile di così…
Buon Natale! Cin Cin 
@mariagraziaceraso, http://www.venusathermirror.com/


Come vestirsi a Natale 
Mariagiovanna Abbagnale 
Per rimanere fedeli alla tradizione, scegliamo un abito rosso a manica lunga con accessori dorati o se invece preferiamo qualcosa di meno vistoso, vi suggerisco una gonna a ruota o un pantalone a vita alta da completare con maglioncino a stampa natalizia.
Per una cena elegante invece, possiamo optare per un abito/tuta in seta lucida oppure in velluto, di colore nero, verde o bordeaux, da abbinare a tronchetti dal tacco medio.
@myglamourattitude, http://www.myglamourattitude.com/


Il make-up delle feste

Nunzia Bove 
Per le feste natalizie la parola d’ordine nel make-up è osare. Il focus è sugli occhi. Il trend è il verde, in tutte le sue sfumature più calde e glitter per illuminare. Eyeliner e matita nera all’interno dell’occhio per dare profondità, senza dimenticare tanto mascara per aprire lo sguardo. Lasciamo le labbra nude, con un rossetto cremoso e sheer dalle tonalità del marrone cappuccino, rosa o malva chiaro. Un tocco di gloss al centro delle labbra per il volume. È fondamentale l’illuminante, preferibile color champagne che avvolge la guancia in una scia di luce ad ogni movimento del volto.
D’altronde per le feste d’obbligo è splendere (o anche solo provarci).
@elasticmirror 


Il menù di Natale 

Elena Amatucci
Il menù di Natale napoletano è rigorosamente a base di carne, a differenza di quello della vigilia. Ci sono alcuni piatti che non possono mancare sulla tavola partenopea. Si inizia con l’insalata di rinforzo, a base di cavolfiore e sottaceti. In genere ci sono due primi, per accontentare grandi e piccini. Non può mancare la minestra maritata, un brodo di carne e verdure, che richiede un po’ di tempo per la preparazione, già solo a partire dalla pulizia dei vari tipi di verdure; ma il risultato ripagherà di ogni sforzo, senza contare che nel brodo si cuoceranno poi i tortellini. Per i bambini (ma non solo!) ci sarà pasta al forno, lasagne o ragout, a seconda delle delle preferenze. Come secondo si serve la carne del ragout e della minestra, e come contorni broccoli lessi con il limone e scarola imbottita. Ma veniamo ai dolci: roccocò, mostaccioli, raffioli, le cassatine e struffoli, meglio se serviti in una cornucopia di croccante. E alla fine, quando si inizia la tombola con amici e parenti, c’è sempre un po’ di spazio per le “ciociole”, ossia frutta secca da spiluccare mentre si gioca.
​@gnamgnam.it, http://www.gnamgnam.it/


Dove trascorrere le feste con i bambini 
Cristina Zagaria 
Una magica gita fuori porta a Ischia, dove i bambini potranno entrare nella foresta incantata: nella centralissima pineta Mirtina, a pochi metri da piazza degli Eroi, prende forma tutte le sere, fino al 15 gennaio, un percorso di figure fantastiche luminose: fenicotteri e orsi, carrozze fatate e Pinocchi, pesciolini e meduse. Se invece volete rimanere in città, andate ai mercatini di Natale di Pietrarsa – aperti fino al 6 gennaio -  dove i piccoli possono incontrare gli elfi e Babbo Natale tra treni e littorine, e per i più piccoli c’è anche il trenino Thomas. 
@viaggiapiccoli, http://www.viaggiapiccoli.com/ © RIPRODUZIONE RISERVATA