Lascia morire di freddo la figlia neonata, mamma Lidia incastrata in farmacia -Foto

Sabato 1 Aprile 2017
Lascia morire di freddo la figlia neonata, mamma Lidia incastrata in farmacia
Ha abbandonato la figlia piccola sugli scogli lasciandola morire di freddo. Lidia Rubino, 23 anni di Castellana Grotte , è stata arrestata per l'omicidio volontario di Chiaraluna, la bambina nata in una caletta a Monopoli, sul litorale a sud di Bari.





La giovane che fa l'estetista e la pr si trova ora in carcere a Trani. Secondo quanto riporta La Repubblica a lei gli agenti sono arrivati dopo un controllo a tappeto delle farmacie di tutti i comuni dell'hinterland barese. La ragazza avrebbe comprato degli antiemorragici subito dopo il parto, a seguito del quale abrebbe abbandonato la piccola sulla scogliera dicendo di non sapere cosa fare con lei. 

Gli agenti sono risaliti al presunto giorno della nascita di Chiaraluna e facendo dei controlli nelle faramcie hanno scoperto che la 23enne in quelle stesse ore avrebbe comprato medicinali per arrestare le emorragie e per curare la febbre. Negli ultimi mesi, inoltre, la sua attività in discoteca si era molto ridotta, e anche questo elemento ha insospettito gli agenti. 

Lidia è stata incastrata mentre era in procinto di partie all'estero, per ora si è avvalsa della facoltà di non rispondere e ha fatto scena muta durante l'interrogatorio del giudice.  Ultimo aggiornamento: 10:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA