A Pianura Festa della donna nel segno dell'integrazione: vetrine con i prodotti delle artigiane migranti

di Giuliana Covella

Un modo per non ricordare una giornata dal forte valore simbolico utilizzando i soliti stereotipi, ma valorizzando le donne che quotidianamente cercano di integrarsi nel tessuto sociale e produttivo del quartiere. E’ stato questo il senso di “Via Salvador Dalì è…donna”, l’evento con cui a Pianura si è celebrata la Festa della donna nel segno dell'integrazione e dell’accoglienza. In via Salvador Dalì le vetrine sono state infatti a tema e i commercianti hanno dato spazio all’esposizione dei prodotti artigianali realizzati dalle immigrate di diverse etnie, che abitano e lavorano nel quartiere. Lo slogan dell’iniziativa, “Essere donna non ha né colore né etnia», ha risposto così agli obiettivi di chi ha voluto l’evento ossia l’Associazione commercianti Via Salvador Dalì, che ha promosso la giornata con la direzione artistica della “InsideGroups”. Nel celebrare l’8 marzo si è prestata dunque attenzione alla tematica delle donne migranti, che hanno avuto la possibilità di esporre i prodotti da loro realizzati a mano presso alcuni punti vendita associati. Per l’occasione la strada è stata addobbata con mimose, mentre sono stati distribuiti omaggi alle clienti dei negozi di via Dalì.
Giovedì 8 Marzo 2018, 17:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP