A San Gregorio Armeno spunta Educorno, simbolo del calcio non violento

di Francesca Mari

TORRE ANNUNZIATA. Tra i giocatori del Napoli, davanti al mister Ancelotti e al presidente De  Laurentis, sui banchi di San Gregorio Armeno spunta  Educorno, il gatto mascotte del Napoli. È la statuina di Edùard, il felino di Torre Annunziata che spopola sui social perché è un tifoso sfegatato della maglia azzurra.

Il gatto, sornione e sereno che appare  con sciarpa e cappello del Napoli, lancia sempre messaggi di pace e solidarietà tra le tifoserie. È diventato, infatti, simbolo dell'Aicovis, l'Associazione Italiana contro la Violenza negli Stadi, presieduta dal dinamico presidente Rosario Iannucci. L’Educorno, ispirato a Edùard, è il simbolo di un calcio sano, una piccola opera d’arte realizzata dall’artista Aurora Cimmino, padrona di Edùard. La nuova statuina è sul banco di Marco Giuseppe Ferrigno a San Gregorio Armeno. 

«Eduard' - dice Aurora Cimmino - è il tifoso universale. La N di Napoli sulla pallina vuol dire NO alla violenza negli stati è No al Bullismo ovunque. Lui ama lo sport tutto ed i suoi valori».
Martedì 12 Febbraio 2019, 21:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP