Ananke, Alessandro Raggi: «Attraverso l’informazione e la divulgazione salviamo vite umane»

Mercoledì 4 Maggio 2022
Ananke, Alessandro Raggi: «Attraverso l’informazione e la divulgazione salviamo vite umane»

In questi giorni su tutte le reti e televisioni nazionali si trasmette uno spot sociale ministeriale che parla del problema legato all’obesità, uno dei disturbi alimentari comportamentali che fa dell’associazione nazionale ANANKE - Villa Miralago “un fiore all’occhiello” della realtà italiana.

“ANANKE di Villa Miralago è una fondazione di carattere Nazionale - Dichiara il vicepresidente dell'associazione ANANKE Alessandro Raggi - il cui presidente è il Dott. Alberto Pozzoli, abbiamo messo in campo molte attività di comunicazione, di divulgazione di informazione soprattutto destinate alle famiglie e non solo.”

Tra le iniziative una mostra fotografica dal titolo “Io non esisto” che sarà in tour in gran parte delle regioni italiane. “una delle attività più importanti del momento - continua Alessandro Raggi - è la mostra fotografica del fotografo Marco Rilli che con i suoi scatti mostra la sofferenza di molti dei pazienti affetti dal disturbo del comportamento alimentare, di ex pazienti, degli operatori sanitari e anche delle famiglie con lo scopo di rendere in qualche modo conto dello sguardi di queste persone che troppo spesso sono ritenute dei numeri delle statistiche, mentre invece sono persone come tutti gli altri ed è importante che tutti riusciamo a guardarli negli occhi, e questa mostra ci consente di fare esattamente questo.

È una mostra totalmente autofinanziata, portata avanti con i fondi della fondazione e dal lavoro volontaristico di tante persone compreso il fotografo Rilli, stiamo in questo momento terminando un tour ospitato dalla regione Lombardia che ha molto collaborati con noi grazie alla consigliera Simona Tironi che è stata ospite della mostra al palazzo Pirelli insieme all’attrice Ambra Angiolini, la quale ci è stata molto vicina in questo lavoro di comunicazione che facciamo. La mostra inseguirà un piano in tutta Italia, dovrà toccare regioni come la Sicilia, la Campania, l’Emilia-Romagna e molte altre

L’obiettivo della fondazione è quello di fare rete in modo da poter divulgare al massimo le giuste informazioni affinché si possano aiutare i pazienti per la

Maggior parte giovani, e le loro famiglie a riconoscere in tempo queste patologie evitando così che diventino tragedie “Fare sempre più rete - conclude Alessandro Raggi vicepresidente ANANKE- è la finalità della fondazione con associazioni e società scientifiche come la Siridap, società scientifica fondata dalla Dottoressa Laura Dalla Ragione la cui presidente è Marinella Distani. Ma abbiamo anche il grande obbiettivo di portare la conoscenza e il significato dei disturbi del comportamento alimentare nelle case delle persone che possano conoscere veramente cosa significhi avere questo disagio, come si può prevenire, come si possono aiutare le persone che ne soffrono e contribuire anche affinché la ricerca su questi disagi possa essere ulteriormente incrementato. Abbiamo anche l’ambizione, l’obiettivo, il progetto di divulgare quanto più possibile tutte le buone pratiche per far sì che in questi disagi si muoia il meno possibile, traguardo, purtroppo ad oggi, ancora molto lontano poiché la mortalità su queste patologie è molto alta, senza dimenticare che si parla di patologie che colpiscono una fascia di popolazione soprattutto giovanile molto ampia, è la seconda causa di morte dopo gli incidenti stradali, per cui riteniamo che occuparsi di disturbi del comportamento alimentare, possa essere oggi una delle battaglie più importanti che si possono fare per il benessere e per la salute dei nostri giovani.

Ultimo aggiornamento: 18:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA