Napoli. Autismo in piazza al Vomero la festa dell'inclusione

di Maria Elefante

“La difficoltà più grande che viviamo ogni giorno è il silenzio, lo stesso in cui sono immersi i nostri figli”. E’ lo sfogo di un papà, il suo bambino soffre di autismo e insieme hanno partecipato alla festa che si è tenuta al Vomero in via Scarlatti. Un'iniziativa - quella messa in piedi dall'Associazione Autism Aid Onlus in collaborazione con l'istituto Nazareth di Napoli - che non vuole manifestare il disagio quotidiano ma un forte momento di inclusione di cui hanno bisogno soprattutto i bambini per migliorare la loro comunicazione. L’iniziativa dei ragazzi di "Best Buddies", curata da Paola Magri, responsabile del centro autismo dell'Asl Napoli 2, è la fine di un progetto di alternanza scuola-lavoro che ha coinvolto gli studenti della scuola Nazareth. I ragazzi sono stati affiancati ai tutor dei ragazzi autistici, l'occasione per acquisire competenze che poi hanno trasmesso ad altri studenti durante dei confronti scolastici. Un'occasione non solo per sensibilizzare ma realizzare un'azione forte che può davvero migliorare l'interazione fra gli studenti 'speciali' e i loro compagni.
 
Giovedì 27 Aprile 2017, 21:59
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP