Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Borse di studio per gli orfani delle forze dell'ordine: il Rotary ricorda i deceduti in servizio

Sabato 14 Maggio 2022 di Marco Caiano
Borse di studio per gli orfani delle forze dell'ordine: il Rotary ricorda i deceduti in servizio

Chiara, Antonio, Francesco, Rita, sono poco più che ragazzini, hanno tutti in comune un genitore che ha servito lo Stato nelle Forze dell’Ordine. Un padre o una madre che purtroppo sono venuti a mancare nel corso del loro servizio. Per questi dieci ragazzi i Rotary club Castel dell’Ovo e Parthenope di Napoli hanno voluto organizzare,con il contributo di tutti i club del distretto 2101,la quarta edizione della cerimonia “Rotary per le Forze dell’Ordine”.  

«Come tutti voi sapete la nostra associazione opera per il bene del territorio – ha detto il Governatore del Distretto 2101 del Rotary Costantino Astarita - Le forze dell’ordine tutelano la nostra sicurezza e per questo noi siamo loro grati e con queste borse di studio cerchiamo di aiutare i figli di chi è caduto, non per causa di servizio ma per malattie durante il servizio, a studiare. E’ un piccolo sostegno da 1.500 euro l’una. I 71 club del mio distretto sono orgogliosi di avere contribuito alla quarta edizione della cerimonia». 

Dopo l’introduzione dei due Coordinatori e Responsabili dell'iniziativa Alfredo Ruosi e Laura Giordano ai ragazzi è stata consegnata una targa ricordo dal Prefetto di Napoli Claudio Palomba, dal Questore Alessandro Giuliano, dall’assessore alla Legalità del Comune di Napoli Antonio De Iesu, del Generale dei Carabinieri Antonio Jannece. 

I nomi degli uomini della polizia, dei carabinieri e della Guardia di Finanza caduti in questi anni sono stati ricordati dal prefetto: «Ragazzi, i vostri cari sono vittime del servizio e voi dovete esserne fieri. Napoli è una città difficile e voi dovete proseguire sulle loro orme, andando avanti e portando fieramente con voi i valori che i vostri genitori vi hanno insegnato». 

Video

Le borse di studio serviranno a Chiara Cangiano, Matteo e Giulia Maria Centrella, Giorgia Urbano, Rita Lauro, Davide e Greta di Carlo, Antonio Stefanucci, Francesco Cuciniello, Lorenzo Scafuro, Maria Francesca Castoro, Maria Bonavoglia per proseguire gli studi, hanno sottolineato Fulvio de Angelis, Presidente del Rotary Napoli Castel dell'Ovo e Ludovica Azzariti Fumaroli Presidentessa del Rotary Napoli Parthenope. 

La cerimonia si è tenuta all’interno del Teatro Salvo D’Acquisto dei padri Salesiani al Vomero. 

Ultimo aggiornamento: 17:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA