A Vietri torna “Buonissimi”, il charity event
per la ricerca organizzato da Open Odv

Giovedì 12 Maggio 2022
A Vietri torna “Buonissimi”, il charity event per la ricerca organizzato da Open Odv

Torna “Buonissimi”, il charity event dell'associazione oncologia pediatrica e neuroblastoma - Open Odv - dedicato alla raccolta fondi per la ricerca scientifica, con il sostegno di tanti appassionati dell'enogastronomia del Mediterraneo. La quarta edizione, realizzata sempre con il sostegno della fondazione Giuseppe Marinelli e ideata e organizzata da Paola Pignataro e Silvana Tortorella, si terrà il prossimo 20 giugno, a partire dalle 19,30, alle Rocce Rosse del Lloyd's Baia Hotel a Vietri sul Mare.

All'evento parteciperanno oltre 150 interpreti della ristorazione italiana, che con il loro estro creativo delizieranno gli ospiti attraverso un viaggio eno-gastronomico attingendo alla vasta dispensa agroalimentare e vinicola del mediterraneo. Quest'anno Buonissimi ha deciso di sostenere il progetto biennale di ricerca Chance (five hundreds children with cancers) dell'Istituto di ricerca Ceinge di Napoli, per conoscere il panorama dell'ereditarietà genetica nel cancro infantile e facilitare lo sviluppo dei trattamenti personalizzati.

Video

Chance mira ad identificare le alterazioni genetiche ereditarie che portano all'insorgenza dei tumori pediatrici e a sfruttarle per conoscere i meccanismi molecolari che sono alla base della carcinogenesi e a migliorare la gestione clinica del paziente, indirizzando il medico verso l'utilizzo di trattamenti personalizzati. Chance ha l'obiettivo sia di aumentare le conoscenze sullo sviluppo dei tumori pediatrici che di trasferirle alla clinica.

In base ai dati e al finanziamento della Open, Chance si propone di sequenziare il Dna di 500 bambini in due anni e Buonissimi si adopera per sostenere tutto questo. “Buonissimi” sarà una «eco festa», ovvero un evento sostenibile, ideato, pianificato e realizzato in modo da minimizzare l'impatto negativo sull'ambiente. Niente plastica, stoviglie riciclabili, tutti i materiali utilizzati saranno biodegradabili e compostabili, così da poter essere eliminati insieme agli scarti e ai rifiuti alimentari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA