Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Da Pompei a Monreale e Palermo in memoria di Falcone e don Puglisi: la città in prima linea nella lotta alla malavita.

Domenica 22 Maggio 2022 di Susy Malafronte
Da Pompei a Monreale e Palermo in memoria di Falcone e don Puglisi: la città in prima linea nella lotta alla malavita.

Da Pompei a Monreale e Palermo per ricordare le vittime della mafia: Falcone e don Puglisi gli eroi che hanno dato la loro vita per la legalità. L'ambasciatore è don Luigi Merola, l'icona per eccellenza della lotta alla malavita. Migliaia di giovani, provenienti da tutta Italia, hanno ascoltato le parole del sacerdote che, con la sua fondazione 'A voce d'e creature', in 15 anni ha tolto alla camorra centinaia di baby soldati.

«Sono stati giorni intensi tra Monreale e Palermo per ricordare Giovanni Falcone e don Pino Puglisi. Sono rientrato a Napoli con una certezza: l'Italia avrà un esercito di lottatori contro le mafie se cambierà il sistema scolastico. La scuola si deve rinnovare nella didattica, nelle competenze, nel corpo docente. Deve uscire dalle aule, entrare nei palazzi istituzionali e creare nuove opportunità per i giovani. Bisogna investire sullo sport e sulla cultura, bisogna investire sul futuro. Impegniamoci tutti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche