Didattica a distanza, Autostrade per l'Italia dona 50 tablet al circolo didattico Angiulli di Napoli

Mercoledì 3 Febbraio 2021
Didattica a distanza, Autostrade per l'Italia dona 50 tablet al circolo didattico Angiulli di Napoli

Sono stati consegnati questa mattina al Circolo didattico “Angiulli” di Napoli 50 tablet per la didattica a distanza, nell’ambito di una più ampia iniziativa promossa sul territorio nazionale da Autostrade per l’Italia, con la collaborazione operativa del Ministero dell’Istruzione e condivisa con la Regione Campania.

Per l’occasione i lavoratori del Tronco Aspi di Cassino, con il Direttore Costantino Ivoi, hanno incontrato i ragazzi dell’Istituto del Rione Sanità, in un contesto così descritto dal Dirigente scolastico dell’Angiulli Vincenzo Varriale: «Incuneato tra il centro storico e la parte orientale della città, in parte disposto sulla zona collinare circostante, in parte infossato negli antichi alvei tufacei, il Rione Sanità appare come un’area circoscritta» caratterizzata da «una notevole eterogeneità come si evidenzia dalla stessa toponomastica dei luoghi: Sanità, Miracoli, Cristallini, Cinesi».

«Degrado urbano, alti tassi di abbandono scolastico, il controllo del territorio da parte di organizzazioni criminali, lo sviluppo di una vasta economia informale e di lavoro a domicilio - aggiunge Varriale - rappresentano solo alcuni degli elementi di un circolo vizioso caratterizzati da esclusione sociale e marginalità in cui si trovano facilmente coinvolti gli abitanti del quartiere, in primis quelli delle vaste comunità di stranieri che qui si sono insediate, la cui più alta percentuale è rappresentata in gran parte da srilankesi e rumeni. In un simile contesto la scuola costituisce un baluardo di legalità messo in ginocchio, negli ultimi tempi dalla diffusione della pandemia (il quartiere è infatti considerato uno con la più alta percentuale di contagiati da Covid 19 in città) ed anche da una serie di furti, l’ultimo avvenuto il 23 gennaio scorso, che ha depauperato il patrimonio tecnologico della stessa di ben 22 notebook che molto utili sarebbero stati all’effettuazione della didattica a distanza resasi necessaria in seguito alla Ordinanza Regionale che di fatto ha interdetto l’attività scolastica in presenza. Poi – conclude Varriale - nel momento forse più buio della sua storia, una telefonata amica ci avverte che Autostrade Italia  ci ha scelto per un dono che, in un momento dove è più difficile anche sognare…fa sognare! Un dono prezioso che riapre per i nostri bambini una finestra sul mondo».

«Sono particolarmente felice – aggiunge Costantino Ivoi – per il fatto che il Miur abbia indicato il Circolo Didattico Angiulli tra i destinatari dell’iniziativa Aspi: non solo perché in qualche modo ripariamo al torto subito da questa scuola con il furto dei notebook di qualche giorno fa. Ma anche, e soprattutto, perché qui il fenomeno del digital divide non fa altro che alimentare il preoccupante fenomeno della dispersione scolastica. Oggi più che mai è necessario fare rete e sostenere le giovani generazioni, incoraggiandole nel cammino di crescita sostenuto dal mondo della scuola. È proprio questo il senso dell’iniziativa di Autostrade per l’Italia». Avviata da alcune settimane, questa iniziativa vede tra i beneficiari 18 istituti scolastici sul territorio nazionale, che riceveranno centinaia di device per la didattica a distanza, oltre ad alcune Lim e Smart TV.

«La Regione Campania – ha ricordato Lucia Fortini, assessore alla Scuola della Regione Campania - per far fronte all’emergenza covid19, ha stanziato oltre 50 milioni di euro in favore delle famiglie residenti in Campania per acquistare tablet, personal computer e notebook per l’accesso ai servizi didattici a distanza. Ringrazio Autostrade per l’Italia per la lodevole iniziativa che avvicina sempre di più il mondo delle imprese ai giovani. Mai come in questo momento, abbiamo bisogno di essere uniti e investire sempre più risorse per la scuola per i nostri ragazzi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA