Medici cattolici, sos su salute, ambiente ed etica

L’inquinamento ambientale causa un numero crescente di patologie ed è responsabile del peggioramento della qualità della vita, come emerge da una recente indagine sulle correlazioni tra salute e ambiente pubblicata sul New England Journal of Medicine. Di questo, e dei rapporti tra ‘Etica, salute e ambiente’ si parlerà giovedì 21 marzo 2019 (ore 9.30) al campus dell’Università di Salerno a Baronissi, in un incontro promosso dai medici cattolici della Campania in collaborazione con l’ISDE della Campania con cui è stato firmato un protocollo di intesa per avviare un percorso comune su obiettivi condivisi; con il dipartimento di Medicina, Chirurgia e Odontoiatria dell’ateneo e l’Omceo di Salerno.

“Parlare di etica, salute e ambiente significa parlare non solo di scienza e ricerca ma anche di prevenzione, informazione e formazione - dichiara Mario Ascolese, presidente dei medici cattolici della Campania - Per questo, diventa prioritario promuovere azioni che tendano a prendersi cura delle patologie derivanti dall’inquinamento, che travolge e mortifica il nostro corpo. Il mondo della sanità deve essere modello di esempio anche nel campo della legalità e della tutela dell'ambiente, agendo soprattutto sulla diffusione delle informazioni, chiare e veritiere, e sulla formazione approfondita degli studenti e dei giovani medici”.

Dopo i saluti di Aurelio Tommasetti, rettore Unisa; Carmine Vecchione, direttore Dipartimento di Medicina, Chirurgia e Odontoiatria “Scuola Medica Salernitana” della stessa università; Giovanni D’Angelo, presidente Omceo Salerno; Giuseppe Longo, direttore generale AOU San Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona, introdurranno i lavori Mario Ascolese e Mario Capunzo, ordinario di Igiene all’Unisa. Seguiranno le relazioni di Vincenzo de Filippis, presidente della federazione dei medici cattolici europei (“L’Europa oggi tra diritto ed etica nella tutela della salute e dell’ambiente”); Bruno Ravera, past president Omceo Salerno (“Salute e risvolti etici”); Gaetano Rivezzi, presidente Isde Campania (“La prevenzione primaria e l’applicazione del principio di precauzione - obiettivi prioritari per un mondo sostenibile"). Nel corso della giornata sono previsti intervalli musicali a cura dei maestri Franco Ascolese (flauto traverso) e Davide Villani (piano).
Domenica 17 Marzo 2019, 12:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP