Il Cuore tra le Mani, disegni e colori per la pediatria di Castellammare

La donazione per celebrare la prima Giornata Mondiale dell'Infanzia

Il Cuore tra le Mani, disegni e colori per la pediatria di Castellammare
Il Cuore tra le Mani, disegni e colori per la pediatria di Castellammare
di Fiorangela d'Amora
Sabato 25 Maggio 2024, 15:43
3 Minuti di Lettura

Mentre a Roma si celebra la prima Giornata Mondiale dell’Infanzia, a Castellammare i volontari dell’associazione “il Cuore tra le Mani” hanno festeggiato con i piccoli ricoverati nel reparto di  pediatria dell’ospedale San Leonardo, con colori e doni.

L’iniziativa parte da lontano, grazie all’iniziativa che si è realizzata nel mese di marzo nelle scuole stabiesi fino ad arrivare questa mattina nelle corsie dell’ospedale stabiese.

I disegni realizzati dagli alunni del Terzo Circolo di Castellammare, diretto dalla professoressa  Annapaola Di Martino, in occasione del primo concorso artistico-letterario “Il mio cuore nelle tue mani”, bandito dall’associazione assieme alla dirigenza scolastica, saranno ora nell’ambulatorio di pediatria e nelle stanze dove i piccoli degenti vengono curati.

I colori e la fantasia dei più piccoli per i loro coetanei che vivono giorni difficili.

Ad accogliere i volontari dell’associazione capeggiati da Giuseppe Grazioso e Maria Cavallaro, c’era la cardiologa Elisa Di Pietro dell’ambulatorio cardiologia pediatrica. Il reparto di pediatria e neonatologia diretto dal primario Roberto Cinelli, ha aperto le porte a colori e disegni portati in dono dai volontari. Dotazioni per dipingere e disegnare sono state donate al reparto e ai piccoli degenti, mentre i disegni incorniciati serviranno a rendere più accogliente l’ambulatorio pediatrico e la stessa pediatria.

Video

L’associazione “Il Cuore tra le Mani”, nata dopo l’esperienza vissuta in prima persona dalla piccola MariaRosaria che fu operata un anno fa a Boston per una malformazione cardiaca, grazie ad una colletta pubblica, da mesi sta provando a sensibilizzare le comunità sul tema delle cardiopatie congenite. Le iniziative si sono susseguite nelle scuole con incontri sul tema, con le famiglie di tanti bambini che hanno bisogno di assitenza, consigli e supporto, e con le istituzioni sanitarie perché riescano ad allargare i servizi sul territorio a favore della prevenzione cardiaca dedicata ai più piccoli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA