Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Luchè e la fondazione Cannavaro Ferrara insieme per i bambini napoletani

Lunedì 8 Agosto 2022
Luchè e la fondazione Cannavaro Ferrara insieme per i bambini napoletani

Quasi 10 anni fa Luchè cantava «Sai, la città da cui vengo, Napoli, è una città difficile, io la amo, è la città che mi ha cresciuto». Napoli infatti ha la capacità di entrarti dentro, di sconvolgerti, di farti sentire a casa: per chi viene, per chi resta e per chi alla fine poi ci torna. Napoli è un luogo capace di sprigionare un amore senza confini e Luchè nella sua “città difficile” ha deciso di rimanerci, con la sua musica, con le sue parole e anche appoggiando cause a lui care, questa volta insieme a Ciro Ferrara e i fratelli Fabio e Paolo Cannavaro, simboli del calcio napoletano e nazionale.

A partire da mercoledì 10 agosto fino a fine anno Luchè devolverà la sua parte dei proventi ricavati dagli streaming dell’ultimo brano “La notte di San Lorenzo”, che contiene “‘Je sto vicino a te” capolavoro di Pino Daniele, alla fondazione Cannavaro Ferrara per il progetto “Je sto vicino a te: Uniti per Napoli”, in favore degli oratori ospitanti i bambini a rischio di marginalizzazione nella città di Napoli.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA