Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Policlinico Federico II, ecco l'iniziativa per la giornata mondiale dell'ipertensione: misurazione e controllo gratuiti

Lunedì 16 Maggio 2022
Policlinico Federico II, ecco l'iniziativa per la giornata mondiale dell'ipertensione: misurazione e controllo gratuiti

Il Policlinico Federico II partecipa alla XVIII Giornata mondiale dell’ipertensione arteriosa in programma martedì 17 maggio con una postazione allestita nei pressi del varco di via Pansini, vicino all’ingresso della metropolitana, in cui i cittadini dalle 9 alle 16 potranno, senza necessità di prenotazione, effettuare gratuitamente la misurazione della pressione, la valutazione dell’equilibrio emodinamico e compilare un questionario sul rischio cardiovascolare. 

«Misura e controlla la tua pressione per vivere più a lungo», è il claim che negli ultimi anni ha rappresentato il motivo conduttore della giornata mondiale contro l’ipertensione arteriosa, promossa in tutto il mondo dalla world hypertension league. In Italia, l’appuntamento annuale vede protagonista la società italiana dell’ipertensione arteriosa (Siia) che intende favorire una maggiore consapevolezza del rischio associato alla malattia ipertensiva, una più diffusa consuetudine al periodico monitoraggio dei valori pressori ed una maggiore aderenza dei pazienti alla terapia antipertensiva.

Video

In Italia, infatti, l’ipertensione arteriosa rappresenta il più rilevante determinante di infarto miocardico e/o cerebrale, scompenso cardiaco, insufficienza renale cronica e/o fibrillazione atriale. Più del 30% della popolazione italiana adulta è affetta da ipertensione arteriosa, con percentuali ampiamente superiori nelle fasce più avanzate di età e di quasi il 10% tra bambini, adolescenti e giovani. Sebbene nella maggior parte dei casi l’ipertensione arteriosa risulti controllata dalla terapia, almeno il 35% degli italiani ipertesi presenta – malgrado la terapia – valori pressori superiori a 140/90 mmHg. Almeno il 30% degli italiani, inoltre, sono ipertesi, ma ignorano del tutto di esserlo. 

L’iniziativa del Policlinico Federico II è coordinata dal prof. Ferruccio Galletti, direttore dell’Uoc di Medicina Interna e Ipertensione, dal prof. Nicola De Luca, direttore dell’Uoc di Cardiologia Riabilitativa e Centro per l’ipertensione, dal professore Raffaele Izzo, responsabile Uosd di Centro ipertensione e delle Emergenze Cardiovascolari, e dal dottore Lanfranco D’Elia, Coordinatore Regionale della Siia

© RIPRODUZIONE RISERVATA