Un protocollo in supporto delle detenute di Pozzuoli con l'Arcigay di Napoli

Venerdì 26 Marzo 2021
Un protocollo in supporto delle detenute di Pozzuoli con l'Arcigay di Napoli

Storico accordo tra Casa Circondariale Femminile di Pozzuoli, il Centro Sinapsi dell’Università Federico II di Napoli, la Fondazione Gic e le associazioni Alfi le Maree, Antinoo Arcigay Napoli e Pride Vesuvio Rainbow .
Dopo il prezioso lavoro di questi anni svolto dalle nostre associazioni Lgbti nel carcere di Poggioreale, è stato stipulato un protocollo denominato Over the rainbow, per costruire nuovi percorsi di ascolto e di supporto alle detenute e per promuovere una cultura dell’accoglienza e del rispetto delle differenze.

In un momento critico come quello che causato dalla pandemia da Covid-19, si è scelto di ripartire proprio dalla tutela dei soggetti più vulnerabili, come donne, migranti, senza fissa dimora e ovviamente persone Lgbti (Lesbiche, Gay, Bisessuali, Trans e Interessuali) che non hanno ancora piena parità di diritti e di opportunità.

«Vogliamo provare a ripartire dalle “periferie” delle nostre città - dice Antonello Sannino dell'Arcigat -  come spesso purtroppo sono le nostre carceri e le nostre case circondariali, immaginando di guardare oltre la presente drammatica crisi sanitaria, sociale ed economica, per intravedere quell’arcobaleno simbolo delle nostre battaglie, che annuncia la fine della tempesta, che porta con sé la speranza del sereno. Per questo il protocollo di oggi ha un valore enorme per le nostre associazioni e per la nostra collettività».

Ultimo aggiornamento: 14:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA