Vita da nababbo ma il tecnico informatico era ufficialmente un nullatenente

Mercoledì 16 Dicembre 2020 di Marina Lucchin
Vita da nababbo ma il tecnico informatico era ufficialmente un nullatenente

PADOVA Faceva la vita da nababbo, ma risulta nullatenente. Per il momento la Finanza non ha potuto eseguire alcun sequestro preventivo sui beni di Gianmario Barban, il tecnico informatico 46enne di Borgoricco che, assieme all'amico Matteo Fasolo, ex commercialista 45enne con studio a Campodarsego aveva ideato un sofisticato meccanismo di truffa al Fisco. Un sistema che sfruttava la compensazione dei crediti fiscali per un totale di 7,3...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
© RIPRODUZIONE RISERVATA