Primi 3 profughi rispediti in Austria
applicata la nuova Convenzione

Giovedì 29 Settembre 2016 di Paola Treppo
Una pattuglia mista Italia Austria al confine di Tarvisio

Erano stati accolti, come decine di altri, in un centro per profughi del Friuli Venezia Giulia dopo aver fatto ingresso illegalmente nel territorio nazionale passando il confine tra il nostro Paese e l’Austria, a Tarvisio, in provincia di Udine. Ma si è scoperto che avevano già fatto richiesta di asilo, non in Italia, dove sono entrati clandestinamente, ma in Austria. Non è il primo caso, anzi. Ma, nello specifico, tre migranti sono stati inviati di nuovo nello Stato dove avevano avanzato istanza di protezione. Così dovrebbe essere sempre ma non è semplice applicare la norma definita dalla convenzione di Dublino, un trattato internazionale multilaterale in tema di diritto di asilo. Uno degli obiettivi principali del regolamento di Dublino è impedire ai richiedenti asilo di presentare domande in più Stati. Poi si mira a ridurre il numero di richiedenti asilo che sono trasportati da Stato membro a Stato membro che hanno aderito alla convenzione. 
 
Già nel dicembre dello scorso anno, per fare un esempio, la polizia aveva rintracciato 21 profughi di diverse nazionalità, afgani, pachistani e marocchini, a Tarvisio. I migranti erano appena entrati in Italia dall'Austria. Per undici di loro si è era proceduto subito alla riammissione in Austria. Per uno dei migranti, invece, che aveva già presentato richiesta d'asilo oltre confine, la riammissione era in corso e doveva essere attivata attraverso la procedura prevista, appunto, dalla Convenzione di Dublino. Nel caso recente del “rimpatrio” in Austria si tratta di un rintraccio di qualche mese fa e di tre persone che risultavano già aver fatto richiesta di asilo in questo Paese ma che poi erano entrati in Friuli lo stesso. Adesso, per la prima volta negli ultimi anni, dopo un riscontro sui loro documenti tra autorità austriche e italiane, i tre migranti sono stati allontanati dal Friuli. 

Ultimo aggiornamento: 10:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA