Fermati al confine col biglietto
del treno in tasca: rispediti Austria

Venerdì 7 Ottobre 2016 di Paola Treppo
Fermati al confine col biglietto del treno in tasca: rispediti Austria

TARVISIO (Udine) - Un gruppo di tre clandestini di nazionalità pakistana sono stati fermati a Coccau di Tarvisio dai carabinieri della stazione della cittadina dell’Alto Friuli e sono stati denunciati per ingresso illegale nel territorio italiano.

Poi, nel corso della loro identificazione, è emerso che erano stati già raggiunti da un decreto di espulsione emesso dall’autorità austriaca. È scattata allora la procedura di riammissione in Austria, che è stata molto veloce. I tre clandestini, infatti, sono stati fermati dai militari dell’Arma alle 13 di ieri pomeriggio, giovedì 6 ottobre, e sono stati rispediti in Austria alle 17, affidati alle autorità di polizia carinziana, tramite il posto di polizia di frontiera italiano. Si tratta di tre pakistani di età compresa tra i 25 e i 35 anni, tutti maschi. Avevano con loro anche un biglietto del treno Villaco-Udine che, evidentemente, non hanno preso, visti i controlli che vengono eseguiti con sempre maggiore incisività sui convogli provenienti dall’Austria. Sono stati fermati a piedi a un chilometro circa dal confine di Stato, nella frazione di Coccau di Tarvisio.
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA