Scritta razzista davanti all'entrata, l'azienda replica con striscioni inneggianti l'accoglienza

Lunedì 3 Agosto 2020
La scritta sull'asfalto comparsa alla Pixartprinting di Quarto d'Altino

QUARTO D'ALTINO - Una scritta razzista sull'asfalto davanti alla ditta, l'azienda risponde con tre striscioni inneggianti alla diversità e all'accoglienza. Così la Pixartprinting Spa di Quarto D'Altino (Venezia), ha risposto
alla provocazione scoperta stamani che ha raccolto anche l'indignazione dei sindacati. Paolo Roatta, Ceo della società, definisce la scritta «una manifestazione di ignoranza che va contro i nostri principi ed i nostri valori e feriscono e indignano noi tutti». Dopo la scoperta della scritta "Niggers go home", ieri mattina su via 1. Maggio, in una mail mandata a tutti i collaboratori Roatta ha ricordato che «in Pixartprinting siamo profondamente orgogliosi della nostra diversità che discende dalle 29 nazionalità a cui apparteniamo. Questa diversità è una ricchezza e ci rende unici. Non solo: per noi il concetto di inclusione significa non fare nessun genere di discriminazione di sesso, età, nazionalità, religione, etnia, disabilità, orientamento sessuale o politico». «Non possiamo permettere - conclude Paolo Roatta - che la nostra comunità di riferimento, cioè i nostri dipendenti prima di tutto ma anche i fornitori e gli abitanti di Quarto D'Altino, possano avere dubbi sul fatto che condanniamo con risolutezza pensieri e azioni razziste. Non solo: vogliamo ricordare a tutti noi e a chi ci guarda da fuori, quali sono i valori imprescindibili che guidano i nostri comportamenti in azienda».

Ultimo aggiornamento: 19:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA