Le energie della comunità per il disinquinamento del Fiume Sarno

Contenuto a cura di Piemme Brand Lab in collaborazione con GORI SPA
Venerdì 23 Settembre 2022, 12:45 - Ultimo agg. : 26 Settembre, 09:24 | 2 Minuti di Lettura

Ascoltare, per acquisire le istanze dei protagonisti della comunità. Coinvolgere, per creare valore condiviso e mettere a fuoco gli interessi rilevanti. Agire, per costruire sinergie stabili e durature capaci di riqualificare il territorio e migliorare la qualità di vita dei cittadini. Il confronto con la cittadinanza, fondato sulla volontà comune di co-creare valore condiviso per la comunità, rappresenta la base imprescindibile per la costruzione di progetti ed iniziative che mirino ad una sostenibilità concreta e partecipata. Lo chiede l’ONU, nei 17 obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda 2030 (SDGs); lo chiede la Comunità Europea; lo chiedono i territori, bisognosi di un’apertura da parte di imprese ed istituzioni al fine di gettare le basi per un futuro migliore.

Proprio a tal fine, sulla base di una costruttiva sinergia tra enti e istituzioni, nel territorio Sarnese-Vesuviano, è nato il progetto Energie per il Sarno: un esempio virtuoso, e forse unico, di ascolto, coinvolgimento, dialogo e partecipazione.

 

Il fiume e il progetto di risanamento

Lungo 24 chilometri e articolato in un bacino idrografico che ospita circa 850.000 abitanti, il fiume Sarno rappresenta una delle sfide ambientali più urgenti del nostro tempo. Si tratta, infatti, di un’emergenza che affligge il territorio campano, riconducibile anche all’incontrollato sviluppo urbanistico del territorio, finalmente oggetto di un’importante azione di risanamento che restituirà alle acque del fiume l’originaria bellezza. Gori, Regione Campania ed Ente Idrico Campano hanno deciso di unire sforzi e risorse per la realizzazione del progetto Energie per il Sarno: una vasta azione di completamento degli schemi fognari e depurativi, articolata in 42 interventi e che prevede, tra le altre cose, l’eliminazione di 113 scarichi fognari in ambiente, l’estensione del servizio di fognatura a 88.000 abitanti e del servizio di depurazione a 421.000 abitanti.

GLI INVESTIMENTI

Il programma degli investimenti per il risanamento del fiume Sarno prevede complessivamente 247,4 milioni di euro, così distribuiti:

183,2 milioni di euro per i 35 interventi a cura di Gori;
62 milioni di euro per i 6 interventi gestiti direttamente dalla Regione Campania;
2,2 milioni di euro per 1 intervento gestito dalla Provincia di Salerno.

Il portale

Oltre l’impegno tecnico-operativo, che costituisce l’elemento essenziale del progetto, Energie per il Sarno è anche un’iniziativa aperta a tutti coloro che desiderano contribuire al raggiungimento di questo significativo obiettivo ambientale. Amministrazioni comunali, associazioni e cittadini, per la prima volta, possono monitorare lo stato di avanzamento degli interventi attraverso il portale energieperilsarno.it: uno strumento che risponde all’esigenza di coinvolgere ed informare il territorio, sviluppato grazie alla sinergia tra istituzioni e ispirato ai valori di chiarezza, trasparenza e condivisione. Grazie al portale, infatti, è possibile raccogliere informazioni utili sul fiume, sugli impianti di depurazione e su tutte le opere in corso, visionando le mappe interattive degli scarichi in ambiente e partecipando al cambiamento con l’invio di proposte e segnalazioni.

Per maggiori info è possibile visitare il sito Internet www.energieperilsarno.it