Santucci è cavaliere: il medico eroe del treno delle bici

Martedì 18 Febbraio 2020
Santucci è cavaliere: il medico eroe del treno delle bici

LA CERIMONIA
ROMA Sono quattro le onorificenze targate Veneto e Friuli tra le 32 consegnate ieri dal presidente della repubblica, Sergio Mattarella, nel corso della cerimonia al Quirinale - condotta dalla padovana Eleonora Daniele - ad altrettanti cittadini per atti di grande valore civile.
SANTUCCI
È stato creato cavaliere Carlo Santucci, 34 anni, originario di Roma, ma trasferitosi in Veneto: il giovane medico che nell'agosto scorso, sul treno delle bici tra Lienz e Dobbiaco, soccorse una donna in arresto cardiaco praticandole per 40 lunghissimi minuti il massaggio cardiaco che l'ha tenuta in vita. Il medico chirurgo romano, in quei giorni in vacanza in Veneto, era precario. Il governatore del Veneto, Luca Zaia, promise: «Lo assumiamo subito». E il dottor Santucci opera a tutt'oggi nel Veneto.
PISTOLATO
Commendatore, invece, è stato fatto Giuseppe Pistolato detto Bepi, «per l'impegno profuso nel corso della sua vita nella solidarietà». Il diacono operaio 93enne veneziano è stato per decenni angelo dei carcerati di Santa Maria Maggiore. Ogni giorno ha dedicato due ore del suo tempo ai detenuti all'interno del carcere veneziano.
BRACICH
Cavaliere è stato creato Christian Bracich, 44 anni (Trieste). Bracich è amministratore unico della Cpi-Eng, azienda triestinache si distingue per comportamenti sociali e di welfare aziendale. Nel 2018 Bracich ha trasformato il contratto a tempo determinato di una dipendente in attesa di un figlio in uno a tempo indeterminato con un aumento di stipendio.
PELASCHIER
Il commendatore più famoso è Mauro Pelaschiar, detto Pelaschier, il mitico timoniere di Azzurra, prima barca italiana in America's Cup. Il velista 70enne di Monfalcone ha ricevuto l'onorificenza «per il suo autorevole contributo al rispetto e alla tutela degli ecosistemi marini».

© RIPRODUZIONE RISERVATA