Due soli casi, ma arriva la variante Delta

Giovedì 8 Luglio 2021

LA SITUAZIONEe
Due soli nuovi casi di covid sul territorio pontino, entrambi accertati nel comune di Formia, ma a fronte di appena 22 tamponi effettuati in provincia. Sono sempre meno infatti i cittadini che si sottopongono a test per rilevare il virus, nonostante le aperture di tutte le attività e la riduzione delle restrizioni abbia allargato in modo esponenziale la platea dei contatti. C'è un nuovo decesso inoltre dopo molti giorni di tregua, registrato nel comune di Cisterna. Si tratta della prima vittima del mese di luglio a fronte di 18 contagi complessivi accertati nella prima settimana. I risultati del sequenziamento dei tamponi positivi nei laboratori romani hanno inoltre rilevato un altro caso di variante Delta (ex variante indiana) dopo il focolaio di Aprilia e i primissimi casi registrati a Sabaudia nella comunità indiana. Questa volta il contagio riguarda invece un residente della città capoluogo, un uomo di 49 anni che è impiegato in un'azienda di Roma e che è risultato vaccinato con una sola di Pfizer. I primi sintomi, comunque molto lievi, sono stati riscontrati il 22 giugno e dal 25 l'uomo ha avuto la conferma di essere positivo al covid osservando dunque l'isolamento. La Asl pontina, come prassi, ha fatto scattare le misure necessarie a contenere la diffusione del contagio anche per i familiari dell'impiegato, al momento però tutti negativi, e per i suoi contatti di lavoro. Dall'analisi di 10 tamponi è poi emersa la presenza di altre due varianti gamma (ex brasiliana) a Cisterna, dove erano già stati accertati altri casi nei giorni scorsi. Si tratta di persone con sintomi lievi che avevano ricevuto una dose sola del siero Pfizer. Il resto dei contagi è relativo invece alla Alpha, la variante inglese che ormai è predominante. A preoccupare di più in questo momento è però proprio la mutazione del covid proveniente dall'India, per la sua più elevata contagiosità che sta già facendo rialzare i contagi in molti Paesi d'Europa. Tornando al quadro complessivo in provincia, il bollettino non riporta nuovi ricoveri e nuove guarigioni. Un ultimo sguardo all'andamento settimanale: i contagi sono stati complessivamente 19 nel periodo compreso tra il 30 giugno e il 6 luglio, ancora in discesa rispetto ai 31 della settimana precedente. Nello stesso arco temporale sono state notificate 409 guarigioni, quattro soli ricoveri e quasi 32mila vaccinazioni. Venticinque comuni non hanno avuto nuovi positivi.
Laura Pesino
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA