Noemi, dopo il murale ​doniamole un'altra città

Domenica 16 Maggio 2021 di Adolfo Scotto di Luzio

Ieri si è svolta a Napoli una cerimonia molto commovente. È stato inaugurato il murales che ritrae il volto di una bambina, due occhi segnati di rosso, di stanchezza e di pianto. Due occhi iperrealistici e romantici su uno sfondo rosa, così artificiali da apparire reali. Forzano in ogni direzione il vincolo della referenzialità, del riferimento moralmente obbligato al loro soggetto e si rivelano capaci, proprio in virtù di una tensione...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
Ultimo aggiornamento: 07:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA