Nazionale: cambiare vuol dire azzerare

di Francesco De Luca

Ventura sarà licenziato oggi dalla Federcalcio. Ha fallito l’obiettivo Mondiale, il contratto - firmato a inizio agosto - fino al 2020 decade e Giampiero va inevitabilmente a casa. Non ha presentato le dimissioni, gesto che l’ex commissario tecnico Prandelli e l’ex presidente federale Abete fecero in Brasile un minuto dopo l’eliminazione: questione di stile. Sarebbero attese quelle dell’attuale presidente Tavecchio, che non è licenziabile dal capo dello sport italiano Malagò. Ma lui non vuole...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 14 Novembre 2017, 23:14
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP