Arrivano russi e tedeschi: Ischia prenota il rilancio, primi sbarchi a metà giugno

Lunedì 25 Maggio 2020 di Massimo Zivelli

Russi e tedeschi, grandi eventi internazionali e yacht di lusso pronti salpare. In un contesto dominato ancora dall’incertezza pandemica, la voglia di estate esplode già, ed arrivano i primi importanti segnali della ripresa, con Ischia che guida la riscossa turistica della Campania. 

Saranno poche centinaia i turisti russi e tedeschi che arriveranno sull’isola verde a partire dalla metà di giugno. I voli da Mosca e Berlino sono già prenotati. Per il sistema «vacanze» si tratta di una importante luce che si inizia a intravvedere nel tunnel della crisi più devastante degli ultimi decenni. Turisti che arrivano dall’estero: una cosa impensabile fino a tre giorni prima. E a luglio, come sempre ben accuditi dal broker napoletano Massimo Luise, faranno capolino anche i panfili dei miliardari di tutto il mondo, in vacanza più che sicura a bordo delle loro ville extralusso galleggianti. 

LEGGI ANCHE Occupazione di suolo pubblico, pronta l'ordinanza a Napoli 

Avvisaglie di un possibile - anche se minimo - recupero, e gradite apparizioni. Come quella delle prime imbarcazioni da diporto avvistate ieri in rada e quei villeggianti che nel week end si sono trasferiti sull’isola per la riapertura stagionale di ville e case delle vacanze. Venerdì erano state ben mille le partenze in più rispetto alla media dei giorni precedenti. La voglia di approfittare delle giornate di sole e mare eccezionali c’è tutta e questo è un segnale significativo in vista della ripresa. Pochi bagnanti sulle spiagge, dove i lidi privati ancora non hanno aperto e lo faranno solo verso la metà di giugno. E pochi anche i clienti nei ristoranti, a dimostrazione del fatto che al di là delle aspettative dei gestori fino a ieri impegnati in discussioni sul «centimetro in più o in meno», la clientela guarderà stavolta più alle misure di sicurezza piuttosto che alla bravura degli chef. «Apro fra un paio di settimane e proporremo alla nostra clientela i tavoli all’aperto. Saranno pochi, ma dobbiamo lavorare così per non chiudere per sempre» dice Enrico Muratori, gestore del «O’Sole Mio» alla spiaggia dei pescatori.
 

 

Vacanze per la prima volta dopo decenni, in tono sicuramente più dimesso. «Perchè in momenti come questi è essenziale non strafare. Dobbiamo evitare che in piena estate a causa del comportamento border line di qualcuno, possa scoppiare un contagio qui a Ischia. L’isola è sicura e deve restarlo» è l’opinione di Raffaele Buono, proprietario dello Strand Delfini. Per la prima volta dopo tanti anni, l’albergo che domina la spettacolare baia di Cartaromana a Ischia Ponte, ha deciso di non aprire prima dell’uno luglio, proponendo alla clientela solo camera e colazione e l’accesso al mare, sulla piattaforma dell’albergo, con una formula preferibilmente settimanale. E le prenotazioni sono già tante, assicura Buono.

Perchè con gli effetti dell’emergenza e con la crisi in atto, decidere di aprire un albergo in questo momento non è facile. Aldo Presutti, proprietario del quattro stelle superior «Solemar» al lido d’Ischia, già da tempo ha deciso di anticipare tutti e aprirà già a partire dal 5 giugno. «Sono un imprenditore che ama questa isola e che ama il suo lavoro - dice Presutti - e anche se probabilmente chiuderò il bilancio in perdita, ho sentito il dovere di lanciare un segnale di speranza a questa isola e al turismo in generale. Rimbocchiamoci le maniche, non aspettiamo gli aiuti di Stato».
 


Dagli alberghi di lusso come Regina Isabella e Punta Molino che hanno comunicato la riapertura, ai grandi eventi che sempre hanno caratterizzato l’estate ad Ischia e nel golfo di Napoli. Accogliendo l’invito del presidente Vincenzo De Luca, Pascal Vicedomini e Giancarlo Carriero hanno fatto sapere che dal 12 al 19 luglio si svolgerà l’edizione 2020 dell’Ischia Global Film & Music Festival. Ad annunciarlo da Los Angeles è stato uno dei «padri nobili» del festival più glamour di sempre, Tony Renis, emozionato per l’annuncio, lui che con l’isola verde ha da sempre un rapporto di grande affetto. «Sarà una edizione nella quale utilizzeremo il meglio delle moderne tecnologie di interconnessione e non mancheranno le sorprese anche fra gli ospiti perchè - assicura Vicedomini - Ischia e la Campania, la promozione turistica stessa, ripartono anche attraverso eventi mediatici importanti come il Global».

Ultimo aggiornamento: 14:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA