Regionali Campania 2020, De Luca avvisa: «Mi ricandido, non sono Brad Pitt ma rassegnatevi»

Mercoledì 12 Febbraio 2020 di Adolfo Pappalardo

Eppure la giornata del governatore, prima dello stop del Tar al suo concorsone, era partita assai in discesa. Tra battute in radio e un’iniziativa a Benevento dove De Luca e Mastella, due politici assai navigati, si lisciano il pelo a vicenda scambiandosi battute. Ma una frecciata al suo partito non poteva mancare a De Luca. Figuriamoci. 

LEGGI ANCHE Nel M5S spunta l'ipotesi Tofalo 

«Il Pd arriva tardi agli appuntamenti, per questo è un diesel. Bisogna avere pazienza, ma poi si arriva al risultato. Se vi aspettate un candidato alle regionali come Brad Pitt rimarrete delusi, perché - ironizza il governatore con il suo stile per ribadire che alla fine il suo partito, pur riottoso come cinque anni fa, alla fine convergerà su di lui - ci sarà De Luca, che forse non è un granché d’aspetto, ma la concretezza lo contraddistingue». 

E poi sempre a Radio Crc fa capire come la campagna elettorale sarà durissima: «Abbiamo subito, nei giorni scorsi, un’operazione di hackeraggio per quanto riguarda il sito della regione. Si sta avvicinando il periodo elettorale, quindi ci aspettiamo di tutto. La concretezza, a quanto pare, dà fastidio, quindi hanno cercato di oscurare il nostro sito. Nei prossimi mesi dobbiamo aspettarci di tutto, dalle intimidazioni fisiche, a questi gesti vigliacchi e sporchi». Un riferimento anche al lancio di monetine di due giorni fa a Poggiomarino. 
 


Nel Sannio invece De Luca e Mastella si strizzano l’occhiolino a vicenda. Ed inizia il leader di Ceppaloni a margine di un’intesa firmata tra i due. «C’e’ stata una fatwa rispetto a me da Salvini e, quindi, replico con una contro-fatwa uguale e contraria: io non sto con il candidato della Lega, è insopportabile al Sud», attacca Mastella che pure aveva l’ambizione di correre da candidato governatore del centrodestra. E aggiunge sornione: «Se sosterrò De Luca? Non so chi sarà il candidato di centrosinistra…», dice sornione il sindaco che pochi giorni fa ha dato le dimissioni ed a fine mese diventeranno definitive se non ritirate. E in quel caso si andrà a nuove elezioni nel capoluogo sannita con l’incognita Mastella: si ripresenta come primo cittadino e scende in campo con una sua lista alle Regionali? Bah, vedremo... 

Il governatore De Luca sembra fiutare l’aria e usa parole al miele verso l’esponente politico post-dc. Per la serie non si sa mai. E infatti quasi lo esorta a rimanere al suo posto di sindaco. «Mi auguro che ci sia una continuità amministrativa nel comune di Benevento. Io sono tra quelli - sottolinea il governatore - che ritengono sbagliato avere traumi amministrativi, bisogna dare continuità». 

E Mastella ringrazia: «Ringrazio per l’auspicio De Luca - risponde il sindaco dimissionario - ma le decisione è tutta mia. Mi prendo alcuni giorni di libertà, andrò un po’ fuori per eliminare le tossine delle vicende che riguardano la mia città e dopo deciderò in piana coscienza. Andrò alla Madonna delle Grazie, pregherò un po’ e chiederò un po’ di conforto. E poi deciderò...». 

Ultimo aggiornamento: 13 Febbraio, 11:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA