La camorra di massa che fa guerra alla città

di ​Isaia Sales

«Si è oltrepassato ogni limite. Non è possibile che in un Pronto Soccorso si possa sparare e mettere a rischio l’incolumità di operatori sanitari disarmati. Cosa dobbiamo fare? Dotare i nostri dipendenti di giubbotti antiproitettili?». Così ha detto il commissario dell’Asl Napoli 1, Ciro Verdoliva, commentando la sparatoria avvenuta di notte all’interno dell’ospedale Pellegrini, nel cuore della città. Non è vero, intanto, che questa è la prima volta che si...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 17 Maggio 2019, 22:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP