Ciao Luigi, cantore del calcio più umano

di Pietro Gargano

«Milano chiama, Napoli risponde». Non era una frase a effetto ma un commento nitido a una vittoria del Napoli, impegnato nella corsa allo scudetto col Milan. L’autore, Luigi Necco, se ne è andato per una crisi respiratoria, avrebbe compiuto 84 anni l’8 maggio. Fu il cantore di un calcio che non esiste più. n calcio giocato solo nelle domeniche ancora di festa, fatto di rivalità di campanile più pacioccone e di maggiore umanità, .  Nell’immaginario collettivo resta il...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 13 Marzo 2018, 22:56 - Ultimo aggiornamento: 13-03-2018 22:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP