Il carcere a Bagnoli ​progetto insensato

Lunedì 17 Maggio 2021 di Piero Sorrentino

Per cogliere il senso e il destino di qualcosa, talvolta basta anche solo un’espressione. Una parola che nel suo assiduo ricorrere la avvolge fino a connotarla profondamente. Nel caso di Bagnoli, questa parola è «ormai». Un semplice avverbio di tempo che sta a indicare l’esaurirsi del tempo, l’impossibilità di tornare indietro da un percorso già segnato e gravido di catastrofe.

«Ormai» viene a galla ogni volta che si torna su Bagnoli,...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
Ultimo aggiornamento: 08:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA