Camorra, il killer di Simonetta era libero di comprare voti

di Nicola Sorrentino

Il suo nome a Nocera Inferiore, oltre a fare ancora paura, significava rispetto. Ancora oggi, nonostante il tempo trascorso e il suo pentimento. La ragione è riconducibile a ciò che lui stesso rappresentò negli anni 80 e 90, quando per conto di Raffaele Cutolo, «’O professore di Ottaviano», faceva da referente insieme a Salvatore Di Maio di quello spietato clan di camorra conosciuto come Nuova Camorra Organizzata, con ramificazioni in tutta la regione, città di Nocera Inferiore compresa. Ma anche...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Lunedì 21 Agosto 2017, 23:55 - Ultimo aggiornamento: 22 Agosto, 00:15
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP