Le èlite culturali avamposti nel deserto

di Adolfo Scotto di Luzio

In quale altra città i lavoratori di un museo si danno da fare per liberare la strada di accesso da immondizia e rifiuti di ogni genere, piazzano delle fioriere, e meno di un mese dopo, senza che evidentemente in tutto questo tempo gli spazzini abbiano mai messo piede in quei luoghi, l’immondizia sta di nuovo tutta lì e le fioriere, per colmo di derisione, sono scomparse? Accade al Madre, via Settembrini, Napoli. Accade sul terreno più sensibile del rinnovamento dell’immagine urbana di questi ultimi anni,...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Domenica 13 Ottobre 2019, 00:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP