Botte e minacce di morte alla ex: un arresto a Terracina

Lunedì 2 Agosto 2021
Botte e minacce di morte alla ex: un arresto a Terracina

Era riuscito a entrare in casa e stava minacciando di morte la ex fidanzata, anche davanti ai poliziotti che nel frattempo erano intervenuti. Provvidenzialmente, perché l'uomo stava passando alle vie di fatto. L'episodio è avvenuto a Terracina e l'uomo, 40 anni, è stato arrestato in flagranza di reato, dopo che per il trambusto che c'era nell'appartamento i vicini avevano dato l'allarme.
La volante è intervenuta alle 5 del mattino, trovando l'ex convivente della donna in evidente stato di alterazione psicofisica. Nemmeno la presenza degli agenti riusciva a farlo desistere, tanto che provava a colpire la vittima, fortunatamente bloccato dai poliziotti.
Si trattava dell'ennesimo episodio di violenza e di minacce subite dalla malcapitata per mano dell'uomo. Infatti la vittima ha poi descritto il verificarsi di reiterati episodi nei propri confronti, andati avanti negli ultimi quattro mesi, fino a che la convivenza era cessata. Anzi, lui aveva comunque già provato a importunarla ancora nonostante la relazione fosse finita. Gli episodi erano avvenuti anche in luoghi pubblici, tanto che la vittima aveva iniziato ad avere disturbi del sonno. L'uomo alla fine è stato arrestato con l'accusa di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate, in danno della ex convivente.
Il giudice del Tribunale di Latina Francesco Valentini, nell'udienza per direttissima di sabato ha convalidato l'arresto e disposto a carico dell'uomo la misura cautelare del divieto di avvicinamento alla persona offesa, prescrivendo il divieto di avvicinamento al luogo di residenza o domicilio e di lavoro, nonché agli altri luoghi abitualmente frequentati dalla donna e di mantenere una distanza di 200 metri dalla stessa.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultimo aggiornamento: 11:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA