Cittadinanza a Patrick Zaki

Giovedì 1 Luglio 2021
Cittadinanza a Patrick Zaki

L'INIZIATIVA
Patrick Zaki sarà cittadino di Latina. Il Consiglio comunale del capoluogo pontino ha votato ieri all'unanimità la mozione presentata dal consigliere comunale del Pd, Enrico Forte, che impegna sindaco e giunta a concedere la cittadinanza onoraria di Latina e anche a attivarsi presso i livelli governativi nazionali affinché lo studente ricercatore dell'Università di Bologna, detenuto in Egitto da oltre un anno, ottenga anche la cittadinanza italiana. La mozione, nata come concessione della cittadinanza del capoluogo, è stata poi emendata da Salvatore Antoci (Misto) per aggiungere la parte relativa alla cittadinanza italiana, e ha ottenuto il voto di tutta l'aula (17 presenti). Forte ha ricordato che «Zaki è recluso in un carcere egiziano contro tutte le norme di diritto internazionale e contro le convenzioni che regolano i rapporti tra Stati. La sua prigionia non ha motivazione, né fondamento di diritto, in spregio di qualsiasi regola e norma civile. La cittadinanza onoraria di Latina sarà una forma di pressione nei confronti del governo egiziano, ma la questione deve riguardare tutta la comunità nazionale, e deve ampliarsi alle politiche nel sud del Mediterraneo». Secondo il capogruppo del Pd, Nicoletta Zuliani, «concedere la cittadinanza onoraria è la dimostrazione che la nostra democrazia è viva: i valori devono essere vivi, vitali e vissuti». Sospesa invece per accertamenti sulla composizione delle particelle la mozione presentata dalla Zuliani per piazza Mercadante, tesa a far acquisire al patrimonio comunale l'area verde, tuttora intestata ai privati che costruirono i palazzi del comprensorio. «L'area è curata dai cittadini, spontaneamente e gratis. Se venisse acquisita al patrimonio comunale, si potrebbe stipulare un patto di collaborazione». Bocciata invece la mozione di Salvatore Antoci, Olivier Tassi, Matilde Celentano, Maria Grazia Ciolfi, Andrea Marchiella, per un regolamento sui parcheggi per disabili ad personam. Antoci ha spiegato che, «dopo la concessione di 7 parcheggi disabili personali, il Comune non ne ha concessi più, e giacciono circa 64 richieste». L'assessore ai Trasporti, Dario Bellini, ha però chiarito che l'orientamento attuale è quello di «creare sempre più parcheggi per disabili a disposizione di tutti: siamo passati dai 670 del 2016 ai poco più di mille del 2021».
Andrea Apruzzese
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA