NUOTO
Il cammino verso le Olimpiadi di Parigi 2024 inizia da Kazan. La sesta

Martedì 2 Novembre 2021
NUOTO Il cammino verso le Olimpiadi di Parigi 2024 inizia da Kazan. La sesta

NUOTO
Il cammino verso le Olimpiadi di Parigi 2024 inizia da Kazan. La sesta città della Russia per popolazione, capoluogo della repubblica del Tatarstan (-2 di fuso orario), si trasforma per una settimana nella capitale del nuoto continentale ospitando i 21esimi campionati europei in corta. Emozioni forti e spettacolo si condenseranno nell'avveniristico Aquatic Centre e nel team italiano tra le punte di diamante spicca il liberista made in Latina Matteo Ciampi. Un test probante per valutare il suo stato di forma dopo il collegiale vissuto ad ottobre in altura a Livigno, dove ha scaldato e tonificato i muscoli prima di rituffarsi a respirare l'effetto del cloro in piscina. Tre le gare in cui sarà di scena: i 200, i 400 e gli 800, una distanza per certi versi inedita per lui. L'Italnuoto si presenta nel paese dell'Est con il ruolo indiscusso di favorita, anche se pesa l'assenza del mezzofondista Gabriele Detti (bronzo sui 400 all'edizione 2019 di Glasgow), che ha ripreso la preparazione con gradualità. Un avversario in meno per Matteo, che debutta oggi nelle batterie mattutine dei 400 con il mirino fisso su semifinali e finali del pomeriggio: il suo personale di 3'3879 risale all'Europeo scozzese del 4 dicembre 2019 quando la Nazionale si piazzò seconda nel medagliere dietro la Russia, che vinse per la terza volta consecutiva la classifica per nazioni. Sono passati quasi due anni da quel giorno e tanto è cambiato nella testa e nel fisico di Ciampi, che vuole farsi un regalo speciale anche per il suo compleanno ravvicinato: domani compirà 25 anni. «Le aspettative sono buone confessa l'obiettivo è su tutte e tre le gare, ma i 400 sono da sempre nelle mie corde. Gli avversari? Sono tanti, la concorrenza è agguerrita ma ho le carte in regola per puntare al podio». La manifestazione sarà anche valida per la qualificazione ai prossimi Mondiali in corta. Kazan è una stimolante prova d'appello per il fuoriclasse pontino per arrivare in grande spolvero a metà mese ad Eindhoven, in Olanda, per i play-off dell'Isl, la Champions League di nuoto, dove difenderà i colori dell'Aqua Centurions capitanati da Federica Pellegrini.
Andrea Gionti
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA