Scuole sentinella, primi 200 tamponi sui ragazzi dai 6 ai 14 anni della Volta, negativi i primi trenta

Venerdì 17 Settembre 2021
Scuole sentinella, primi 200 tamponi sui ragazzi dai 6 ai 14 anni della Volta, negativi i primi trenta

LA SITUAZIONE
Sono ancora in lieve salita i contagi sul territorio pontino: 44 quelli riportati nel bollettino della Asl di ieri contro i 39 del giorno precedente. L'attenzione è concentrata in particolare sul comune di Aprilia, che ha registrato un nuovo picco di cittadini positivi: 17 sul conto totale della provincia. Seguono la città di Formia con sette casi e il comune di Santi Cosma e Damiano con cinque. Quattro contagiati sono stati invece accertati a Latina, altri due invece a Itri e Sezze mentre un solo caso ha interessato rispettivamente Cisterna, Fondi, Gaeta, Lenola, Minturno, Monte San Biagio e Norma. Il dato complessivo di settembre arriva ora a superare quota 500, contando per la precisione 519 contagi in 16 giorni. Nessun decesso legato al virus è stato però registrato dall'inizio del mese, mentre nelle ultime 24 ore sono state 36 le notifiche di guarigione e tre i ricoveri ospedalieri di pazienti che necessitavano di cure ulteriori. La campagna vaccinale prosegue invece con 1.762 somministrazione di siero anti covid nell'arco di una giornata. Nell'ottica della prevenzione, prosegue poi il piano di monitoraggio nelle scuole pontine. Mercoledì è stato il turno dell'istituto comprensivo Volta di Latina, individuato come una delle tre scuole sentinella, dove le squadre della Asl hanno effettuato circa 200 tamponi salivari a studenti di età compresa tra i 6 e i 14 anni, appartenenti a classi della primaria e della secondaria dei vari plessi. I risultati di laboratorio sono ancora incompleti ma i primi 30 test analizzati in laboratorio hanno dato esito negativo. Ieri analoghe operazioni di screening hanno interessato anche l'istituto Gramsci del comune di Aprilia, dove sono stati sottoposti a test 179 alunni, 110 della primaria e 69 della secondaria, escludendo rispetto alle iniziali adesioni delle famiglie solo tre bambini considerati fragili. Oggi sarà la volta della terza scuola sentinella, il Garibaldi di Fondi. E nei prossimi giorni la Asl partirà con il monitoraggio che rientra nell'ambito del piano della Regione e che interesserà, a rotazione, gran parte degli istituti comprensivi del territorio. Anche in questo caso si tratta di test salivari, non invasivi e di facile somministrazione, che potranno essere eseguiti direttamente dalle famiglie e che andranno poi riconsegnati il giorno seguente e avviati in laboratorio.
Laura Pesino
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA