Zona rossa fino a lunedì ecco cosa si può fare attenti a controlli e multe

Sabato 3 Aprile 2021
Zona rossa fino a lunedì ecco cosa si può fare attenti a controlli e multe

IL QUADRO
Come accaduto per il Natale, anche Pasqua, per il secondo anno, sarà zona rossa. Il decreto, nelle regioni di colore arancione come il Lazio, varrà dal 3 al 5 aprile. Ci sono però alcune differenze. Si parte da un presupposto: sono vietati tutti gli spostamenti non solo al di fuori della regione, ma anche all'interno del proprio comune. È consentito però, fare rientro nella propria residenza, come è anche consentito andare nelle seconde case di proprietà o in affitto, anche al di fuori della regione. Attenzione però: non si può andare nella seconda casa con amici e parenti e solo se si è proprietari o se si è stipulato un contratto d'affitto prima del 14 gennaio 2021. Sarebbero stati tanti, altrimenti, i furbetti che a ridosso della Pasqua avrebbero potuto affittare un immobile per passare le feste.
VISITE
Dopo le festività di Natale e Capodanno il numero dei contagi è aumentato, fatto probabilmente dovuto alla possibilità di raggiungere le abitazioni di parenti e amici. La stessa clausola però è stata inserita nel decreto in vigore per Pasqua, dunque nei giorni di festa gli spostamenti verso altre abitazioni private saranno possibili una volta al giorno, tra le 5 e le 22, restando all'interno della stessa regione. Il provvedimento consente gli spostamenti per le visite a un massimo di due persone che potranno portare con sé i figli minori di 14 anni e le persone disabili o non autosufficienti che convivono con loro.
RISTORANTI
In provincia di Latina, così come in tutta Italia, i ristoratori, così fortemente provati dalle chiusure, stanno provvedendo a organizzare il take away o il delivery per i giorni di Pasqua e Pasquetta. In questi giorni sono tantissime le prenotazioni, tanto che alcuni hanno dovuto dire no ad ulteriori prenotazioni. Da una parte una buona notizia, dunque, almeno per i ristoratori, dall'altra però si conferma il fatto che i pranzi tra amici e parenti non mancheranno, ecco perché anche nel tavolo svolto con il prefetto di Latina Maurizio Falco nella giornata di giovedì, le forze dell'ordine hanno annunciato una stretta maggiore, sulle strade prima di tutto, ma anche nei luoghi tipici di aggregazione.
MESSA
È possibile raggiungere il luogo di culto più vicino a casa, dunque in prossimità della propria abitazione ed è consentita la veglia pasquale. Il vescovo Mariano Crociata ha firmato nei giorni scorsi la delibera con cui specifica che «La veglia potrà essere celebrata in tutte le sue parti, nel rispetto del coprifuoco, ma che non saranno rese disponibili le bottigliette con l'acqua benedetta».
Francesca Balestrieri
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA