Piccoli gesti, grandi crimini Stop ai mozziconi di sigaretta

Giovedì 19 Agosto 2021
Piccoli gesti, grandi crimini Stop ai mozziconi di sigaretta

SAN FELICE CIRCEO
Se proprio non si riesce a smettere di fumare, che si adottino comportamenti virtuosi per la salute dell'ambiente. E' con questo auspicio che ieri a San Felice Circeo è stata presentata la campagna Piccoli gesti, grandi crimini di sensibilizzazione contro l'abbandono dei mozziconi di sigaretta. Si tratta di un'iniziativa, giunta quest'anno alla sua seconda edizione, realizzata da Marevivo e British American Tobacco (Bat). La tappa del Circeo è la terza del 2021, dopo Fermo e Catania. Il tour si concluderà a Bari, ma sono già tanti i Comuni italiani che stanno partecipando attivamente all'opera di sensibilizzazione finalizzata ad impedire che i mozziconi finiscano in mare con gravi conseguenze per l'ambiente, per la flora e la fauna marina e per l'alimentazione dell'uomo, perché i mozziconi si trasformano in microplastiche delle quali si cibano i pesci che poi finiscono nei nostri piatti.
LA CONFERENZA
Patrocinata dal Ministero della transazione ecologica e dall'Anci, la campagna di Marevivo e Bat (multinazionale che acquista tabacco e lo trasforma in sigarette, ma che produce anche tabacco riscaldato e sacchetti di nicotina nell'ottica di un minor rischio per la salute e di un'economia sempre più green) ha trovato aperto il portone del Comune di San Felice Circeo. Questa iniziativa ha spiegato il sindaco Giuseppe Schiboni ieri mattina in aula consiliare, durante la conferenza di presentazione si inserisce in un discorso di tutela del territorio, incastonato nel Parco Nazionale del Circeo. Sarà un'occasione per sensibilizzare i fumatori sui danni provocati dai mozziconi. Questa attività si affianca ad altre iniziative green' comunali, quali la raccolta differenziata (che ha raggiunto l'80%), il recupero e riutilizzo della posidonia, la creazione di infrastrutture destinate alla ricarica di veicoli elettrici e la campagna di open innovation che ci vede partner dell'Enea per il progetto europeo Blue Deal al fine di trasformare l'energia del mare in corrente elettrica. Presente Raffaella Giugni, responsabile relazioni istituzionali di Marevivo, che ha citato il monitoraggio effettuato lo scorso anno in occasione dell'iniziativa pilota di Piccoli gesti, grandi crimini' a Sorrento in base al quale si è avuta una riduzione del 69% dei mozziconi di sigaretta dispersi nell'ambiente e una diminuzione complessiva del 45% di altri piccoli rifiuti. Un successo già certificato anche per l'esperienza di quest'anno a Fermo, con una riduzione del 70%. #Piccoligesti è parte della strategia di sostenibilità di Bat Italia, che con questo progetto si pone l'obiettivo di dimostrare con dati concreti che l'inquinamento da mozziconi si risolve solo agendo sulla prevenzione grazie ad azioni sinergiche ed efficaci in grado di coinvolgere una pluralità di soggetti, ha dichiarato Andrea Di Paolo, responsabile Affari legali e regolatori di Bat per il Sud Europa, ricordando che in Italia il getto di un mozzicone è sanzionabile fino a 300 euro di multa e che la norma è stata applicata solo due volte.
LA CAMPAGNA
Istallata in piazza Vittorio Veneto la scena del crimine e un totem informativo con QR Code attraverso il quale le persone potranno interagire con il sistema di intelligenza artificiale Marina. Prevista la distribuzione di mille posacenere tascabili e riutilizzabili, in plastica riciclata. Ogni cittadino potrà inoltre diventare ambassador dell'iniziativa, sottoscrivendo il Manifesto direttamente sul sito di Marevivo e condividendo l'attestato sui propri canali social.
Rita Cammarone
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA