Tiferno Comix, i supereroi battono il Covid

Martedì 7 Settembre 2021
Tiferno Comix, i supereroi battono il Covid

Più forti del Covid 19, a Città di Castello gli Amici del Fumetto non si sono mai fermati. Ed hanno messo in piedi un allestimento di grandissima qualità per «ricchezza di materiale, bellezza, unicità di genere». Il presidente Gianfranco Bellini sintetizza così ciò che da sabato verrà esposto alla Mostra Nazionale del Fumetto a Palazzo Vitelli a Sant'Egidio. Paolo Eleuteri Serpieri-Universi paralleli tra western, eros e fantascienza celebra il sorprendente talento artistico di uno straordinario interprete del fumetto, nato come pittore allievo di Renato Guttuso, negli Anni Settanta passato alle strisce con il western per poi valicare i confini nazionali con le sue opere di fantascienza erotica e con Druuna, il suo personaggio iconico. Tavole, copertine e quadri, tappe di un intrigante percorso di quasi trecento stazioni, accompagneranno i visitatori. Un viaggio che parte dalla grande frontiera americana per arrivare in un mondo post apocalittico con la superba fisicità di Druuna. Un evento perfezionato «nonostante tutte le difficoltà del periodo, grazie al lavoro dell'equipe di giornalisti per il catalogo, grazie a Piero Alligo che ci permette di realizzare queste mostre stupende», sottolinea Bellini. «Ogni sala ha un tema ed a fianco dei disegni di Eleuteri Serpieri ci sono lavori di grandi fumettisti italiani», spiega Giulio Pasqui. «Si inizia dal western, si prosegue con il western italiano, poi con il tema biblico, la fantascienza e la bellissima Druuna», entra nel dettaglio. «In questo tragitto si possono apprezzare le opere di Eleuteri Serpieri e le differenze con gli altri autori italiani, sfogliando il catalogo realizzato da Alligo e dalla sua casa editrice Lo Scarabeo si può fare un excursus sul fumetto italiano». Per il presidente della Camera di Commercio di Perugia, Giorgio Mencaroni, «tenacia e grande professionalità sono le caratteristiche di Gianfranco Bellini e della sua squadra, in un periodo in cui l'arte sta soffrendo molto hanno avuto molto coraggio, organizzando una manifestazione di alto livello nel rispetto delle disposizioni di legge». In effetti, all'ingresso della mostra e degli eventi collaterali verrà chiesto il Green pass. «Quando si parla di arte e cultura, da parte della Regione è doveroso essere presente e dare il massimo sostegno, specie in una fase difficile come quella attraversata nell'ultimo anno e mezzo», sostiene Marco Squarta, presidente dell'assemblea di Palazzo Cesaroni. Dall'assessore comunale Vincenzo Tofanelli un ringraziamento per «portare avanti con passione la mostra che ogni anno cresce di qualità».
Walter Rondoni

© RIPRODUZIONE RISERVATA