L'Europa salvi i lupi, Sos degli animalisti per fermare il massacro in Svezia, Finlandia e Norvegia

Domenica 16 Gennaio 2022
L'Europa salvi i lupi, Sos degli animalisti per fermare il massacro in Svezia, Finlandia e Norvegia

La guerra per salvare i lupi si allarga. «E' in atto un massacro. L'Europa salvi i lupi». Dopo che la Finlandia si è unita alla Svezia e alla Norvegia per abbattere i lupi e controllare il loro numero, i gruppi animalisti di questi tre paesi nordici hanno sollevato un putiferio presso l'Unione Europea per la conservazione degli animali e fermare i massacri. 

I cacciatori in Svezia, dicono, avrebbero già abbondantemente ucciso più di 27 lupi, che poi era l'obiettivo annuale autorizzato. La Finlandia, invece, sta per autorizzare la morte di 20 lupi mentre la Norvegia ha annunciato che ucciderà il 69 per cento degli animali presenti nel territorio. 

Peste suina: stop a trekking, mountain bike e raccolta funghi nelle «zone infette». Allarme in Toscana

I gruppi animalisti, carte alla mano, accusano le nazioni nordiche di creare l'ambiente più ostile per i lupi di tutta l'Europa e di prendersi gioco dei vincoli comunitari fissati a suo tempo per la ripopolazione di animali considerati a rischio di estinzione. Secondo i rapporti di tante ong in alcune zone la situazione sarebbe fuori controllo e ci sarebbero persone che ormai sparano ai lupi solo perchè sono animali sgraditi. 

Tigre attacca inserviente, il vice sceriffo spara e la uccide. Il ragazzo aveva infilato il braccio nella gabbia

In Norvegia i lupi trovati al di fuori delle zone sotto protezione non sono autorizzati a riprodursi e di conseguenza vengono uccisi se un organismo regionale stabilisce che possono costituire una minaccia per il bestiame. In Svezia, invece, i gruppi animalisti protestano affermando che per la fine di quest'anno i lupi saranno scesi a sotto 300 esemplari. La analisi del Natural Resources Institute Finland sostiene che una popolazione di lupi geneticamente sana dovrebbe essere maggiore di 500 esemplari. Intanto la guerra continua.

Botti Capodanno, strage di animali: 400 fra cani e gatti morti, migliaia fuggiti. Bilancio peggiore rispetto al 2020


 


 

Ultimo aggiornamento: 19 Gennaio, 08:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA