Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Anzio, la tartaruga marina fa il nido sulla spiaggia: attesi dagli 80 ai 100 piccoli

Martedì 21 Giugno 2022
Anzio sorpresa in spiaggia, la tartaruga marina ha fatto un nido: attesi dagli 80 ai 100 piccoli

Il primo giorno dell'estate arriva con una sorpresa ad Anzio. Questa mattina nelle prime ore dell'alba nella spiaggia delle Grotte di Nerone (Bandiera Blu e Bandiera Verde) è stata avvistata una tartaruga marina (Caretta Caretta) intenta a depositare le sue uova. Si tratta del primo nido nel litorale del Lazio per questa stagione. 

 

La nascita di 80 piccoli prevista tra luglio e agosto 

Da questa mattina, sul posto, sono impegnati i volontari di Tartalazio, insieme alle Guardie Zoofile Ecologiche Associazione Ermellino 92 ed ai Guardiaparco di Tor Caldara, che hanno delimitato l'area per mettere in sicurezza il lido. I volontari svolgeranno una costante attività di monitoraggio fino alla nascita dalle 80 alle 100 tartarughe, prevista tra la fine di luglio ed i primi giorni di agosto.

L'Ufficio Circondariale Marittimo di Anzio e il Sindaco della città, Candido De Angelis hanno ringraziato tutti i volontari impegnati per la salvaguardia del tratto di spiaggia e per la tutela della specie protetta. 

Nidi di tartaruga, come identificarli e cosa fare 

In questo periodo è importante fare grande attenzione sulle spiagge, perché le tartarughe scelgono per la nidificazione, con sempre maggiore frequenza, le coste sabbiose del Lazio.

Gli esemplari femmina di tartaruga, dopo aver deposto le loro uova, tornano in acqua e si allontanano lasciando una traccia, ben visibile, sulla sabbia. La traccia può essere facilmente cancellata dal calpestio, dal vento e dai mezzi meccanici utilizzati per la pulizia della spiaggia, per questo è fondamentale procedere al monitoraggio delle spiagge durante le prime ore del mattino. Tutti possono dare un contributo importante a questa attività di individuazione e conservazione dei nidi di tartaruga marina. 
Quindi si trovano tracce sulla sabbia, specialmente al mattino presto, non bisogna calpestare l'area ma chiamare la Capitaneria di Porto al numero 1530 (gratuito su tutto il territorio nazionale ed attivo 24 ore su 24) per segnalare la presenza del nido. Il ritrovamento e la segnalazione di questa traccia consentirà agli operatori di TartaLazio di individuare prontamente il nido e metterlo in sicurezza. 

Una bella sorpresa per il solstizio d’estate: sulla spiaggia di Anzio è stato segnalato il primo nido della stagione di...

Pubblicato da Nicola Zingaretti su Martedì 21 giugno 2022

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 25 Giugno, 08:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA