Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Australia, il caso delle api "in lockdown" a causa di un parassita: centinaia di alveari distrutti

Mercoledì 29 Giugno 2022
Australia, il caso delle api "in lockdown" a causa di un parassita: centinaia di alveari distrutti

Milioni di api australiane sono in “stallo” e migliaia saranno distrutte dopo che un parassita mortale è stato rilevato nel paese. Il distruttore di varroa è stato trovato per la prima volta in un porto vicino a Sydney la scorsa settimana, ma da allora è stato avvistato in alveari a 100 km di distanza. L’epidemia rischia di costare milioni di dollari alle industrie di produzione di miele e cibo e i custodi all’interno di una nuova zona di biosicurezza non potranno spostare alveari e api fino a nuovo avviso.

Punto dal calabrone asiatico va in choc anafilattico: allarme a Roma

Zanzare tigre, il Cnr: «Con il caldo aumentate e più aggressive, ma non trasmettono il Covid-19»

Api, Australia era libera dagli acari

L'Oceania finora era l’unico continente libero dagli acari della varroa, che rappresentano la più grande minaccia per le api in tutto il mondo. I parassiti - che hanno all’incirca le dimensioni di un seme di sesamo - indeboliscono e uccidono le colonie “banchettando” con loro e trasmettendo virus. Le autorità hanno introdotto diverse misure di biosicurezza per limitare l’epidemia, dopo che gli acari sono stati rilevati in sette siti nel New South Wales e anche gli alveari entro 10 km dai luoghi infestati - circa 400 finora - verranno distrutti, mentre le colonie entro 25 km saranno ispezionate e monitorate. Viene inoltre applicato un “lockdown delle api”, che vieta il movimento delle api in tutto lo Stato. «Questa soluzione è fondamentale per fermare l’epidemia che devasta i produttori», afferma Ian McColl di NSW Farmers

Zecche, si può morire per una puntura? Chi sono i soggetti a rischio e come difendersi

Se gli acari continuano a diffondersi, potrebbe costare solo all’industria di produzione del miele 70 milioni  di dollari all’anno; circa un terzo della produzione alimentare australiana si basa sull’impollinazione delle api, comprese mandorle, mele e avocado: «Le api sono parte integrante del nostro sistema di produzione», ha aggiunto McColl «questa non è solo una preoccupazione per l’industria, ma è anche una delle principali preoccupazioni della comunità». I precedenti rilevamenti di altri tipi di acaro varroa nel Queensland e nel Victoria sono stati eradicati e gli agricoltori si aspettano che i prossimi giorni saranno fondamentali per affrontare l’epidemia.

Antidolorifici e farmaci contro il cancro con il veleno di ragni, scorpioni e api

Ultimo aggiornamento: 30 Giugno, 07:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA