Avezzano, trovato cane sgozzato e bruciato all'interno di un cerchio: l'ombra dei riti satanici

Venerdì 19 Marzo 2021
Avezzano, trovato cane sgozzato e bruciato all'interno di un cerchio: l'ombra dei riti satanici

Ci sarebbe l’ombra dei riti satanici dietro l’inquietante ritrovamento fatto dalla polizia locale nella sede, ancora inutilizzata, del nuovo municipio di Avezzano. Al centro di una stanza, infatti, c’erano i resti di un cane sgozzato e bruciato su un rogo, intorno al quale era tracciato un cerchio apparentemente con il sangue dello stesso animale. Ovviamente questo macabro evento ha fatto partire un’indagine e i responsabili, se identificati, potranno essere accusati di maltrattamento e uccisione di animale nonché di violazione di proprietà privata. 

 

«Che si tratti di satanismo o meno, quello che è successo è di una gravità assoluta e i responsabili vanno identificati e puniti adeguatamente», commenta Piera Rosati presidente Lndc Animal Protection. «Non riesco a immaginare il terrore e il dolore provato da quel povero cane davanti a tanta crudeltà. Ovviamente il nostro team legale è già al lavoro per sporgere denuncia, nella speranza di ottenere giustizia per quest’anima innocente e indifesa. Se l’ipotesi del rito satanico venisse confermata, forse questo potrebbe dare un impulso maggiore alle indagini poiché si penserebbe anche a un pericolo per la società». 

Ultimo aggiornamento: 17:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA