Cucciolo abbandonato tra i rifiuti, salvato dai netturbini: l'avevano chiuso in un sacco

Cucciolo abbandonato tra i rifiuti, salvato dai netturbini: la storia che ha commosso il web
Una storia che ha rapidamente oltrepassato i confini nazionali, finendo per commuovere il web. Non potrebbe essere altrimenti per un cucciolo di cane che era stato abbandonato in un sacco dell'immondizia, ma ha trovato nei netturbini i suoi angeli custodi.

È accaduto due giorni fa a Montevideo, capitale dell'Uruguay. Gli operatori ecologici, addetti allo smistamento dei rifiuti, avevano sentito dei guaiti provenire da quanto raccolto poco prima. Fernando Marié, uno dei netturbini, è stato colui che ha documentato l'incredibile salvataggio, messo a punto insieme ai colleghi: «Oggi ci siamo guadagnati il cielo a lavoro: avevamo aperto un camion pieno di immondizia perché sentivamo un cagnolino che piangeva, lo abbiamo fatto nascere una seconda volta. Bisogna essere davvero dei figli di p... per buttare via come un rifiuto tutta questa bellezza».

Il video, in due giorni, ha collezionato oltre 1 milione e 700 mila visualizzazioni. Se quanto scritto nella didascalia del post su Twitter può sembrare volgare, Fernando lo ha ribadito durante un'intervista al portale di informazione Infobae: «Facciamo un lavoro duro, tutti giorni con fango o immondizia fino alle ginocchia, ma non potevamo certo immaginare che una persona potesse essere così figlia di p... e tirare via in questo modo un piccolo animale».

Il cucciolo, una femminuccia, una volta ripulita è stata portata da un veterinario per i dovuti accertamenti: gode di perfetta salute ed è stata adottata da uno dei netturbini. Come dichiarato dallo stesso Fernando, sarà un regalo indimenticabile per la bimba del collega.
 

 

 

 
Domenica 26 Agosto 2018, 22:40 - Ultimo aggiornamento: 27 Agosto, 07:12
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP