Cane ucciso nel lago di Garda. «Per farlo affogare pietre legate al corpo». Ira social

Il sindaco di Torri del Benaco: «Vergogna assoluta, chi ha compiuto il gesto lo ha fatto con consapevolezza»

Giovedì 30 Settembre 2021
Cane ucciso nel lago di Garda. «Per farlo affogare pietre legate al corpo». Ira social

Un cane è stato fatto affogare nel lago di Garda. Orrore a Torri del Benaco, comune in provincia di Verona. «Una vergogna assoluta. Il cane era sprovvisto di chip e chi ha compiuto il gesto lo ha fatto con consapevolezza. Non ci sono scusanti» ha detto il sindaco di Torri del Benaco, Stefano Nicotra, in un post molto duro su Facebook.

Rubano un cane e lo gettano dalla finestra: 3 ragazzine rischiano sino a 30.000 euro di multa

 

Cane affogato, cosa è successo

A Torri del Benaco, paese sulla sponda veronese del lago di Garda è stato trovato un cane barbaramente ucciso. Dopo la segnalazione di un passante, la Polizia Locale e i Vigili del fuoco hanno recuperato in acqua l'animale, senza microchip, che è stato fatto affogare con l'utilizzo di pietre legate al corpo. «Se non si riesce più ad accudire un animale ci sono le associazioni a cui rivolgersi che possono prendersene cura o dare un aiuto - ha sottolineato il sindaco - questo fatto mi mette una grande tristezza». Indignazione social per quanto avvenuto, centinaia i commenti arrivati.

Ultimo aggiornamento: 1 Ottobre, 15:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA