Quell'espressione un po' così che il cane ha imparato da noi

di Antonio Pascale

Il termine di moda per descrivere quella caratteristica espressione dei cani, che pur adulti sembrano cuccioli bisognosi, dovrebbe essere puccioso. Sia come sia, qualunque aggettivo vogliamo usare è interessante notare che quello sguardo non è originario dei canidi, ma è un tratto acquisito successivamente grazie alla domesticazione umana. Da poco sulla prestigiosa rivista Pnas è stato pubblicato uno studio divertente e utile (evoluzione dell'anatomia del muscolo facciale nei cani). L'addomesticamento dei cani - si sostiene- ha trasformato alcuni dei loro muscoli facciali, specialmente quelli responsabili dell'espressione triste, malinconica, bisognosa di aiuto, appunto.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoledì 26 Giugno 2019, 07:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP