Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Chiaiano: il salvataggio di Leo, il gatto precipitato dalla terrazza torna a casa

Martedì 2 Agosto 2022
Chiaiano: il salvataggio di Leo, il gatto precipitato dalla terrazza torna a casa

Alla fine ce l'hanno fatta. Dopo otto giorni di inutili tentativi, Leo - un bel gatto di undici mesi precipitato dalla terrazza dei suoi padroni nel vallone di Chiaiano - è stato salvato. Grazie alla caparbietà di Davide Mazza, che mesi fa lo aveva adottato, e del suo amico e Angelo Cuomo, il meticcio bianco, il micetto è tornato a casa sano e salvo. Otto giorni di inutili tentativi - sul posto erano accorsi anche i Vigili del Fuoco, sempre presenti quando si tratta di salvare un animale in difficoltà - avevano fatto temere un finale amaro. Invece, anche grazie al passaparola sui social è scattata una grande catena di solidarietà che ha mobilitato anche i residenti di via Rotondella ai Camaldoli per evitare che la bestiola facesse una brutta fine. «Non ci davamo pace - raccontano Davide e sua moglie Angela - non dormivamo di notte, temendo di perdere il contatto visivo e uditivo con lui. Abbiamo provato a calarci con delle corde, abbiamo steso anche una rete nella speranza che Leo si aggrappasse e riuscisse a risalire dal vuoto in cui si trovava. Ma niente».

Otto lunghi giorni durante i quali Davide si è calato, sfidando la vegetazione di una selva di rovi e burroni, per sfamare e soprattutto garantire l'acqua a Leo. Ma il gatto, terrorizzato e sfinito, non si faceva avvicinare, e il rischio che precipitasse lungo un canalone scosceso diventava sempre più drammaticamente concreto. Non si sa bene come, ma il gatto era caduto da un muro di cinta alto otto metri. La svolta è arrivata lunedì sera, quando la sfiducia sulle sorti dell'animale sembrava aver preso il sopravvento. Grazie ad una gabbietta calata nel vallone, Leo - attratto dal cibo - si è finalmente lasciato riprendere. Ora è tornato a casa, dove adesso lo attendono finalmente giorni sereni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA