Roma, i "bisogni" del cane sulle scale condominiali. La lettera: «Incivile. E smettila di lasciarlo abbaiare»

Le deiezioni si trovavano anche "sulle scale"

Roma, i "bisogni" del cane sulle scale condominiali. La lettera: «Incivile. E smettila di lasciarlo abbaiare»
Roma, i "bisogni" del cane sulle scale condominiali. La lettera: «Incivile. E smettila di lasciarlo abbaiare»
Mercoledì 7 Dicembre 2022, 09:35 - Ultimo agg. 15:08
2 Minuti di Lettura

Escrementi in un condominio a Roma. Questa la foto che circola sui social. "Gentili condomini, questa mattina nell'androne c'erano escrementi di cane", si legge nel cartello fissato sul vetro del palazzo. "La signora delle pulizie li ha gentilmente rimossi".

Lettera anonima come nella serie tv "The Watcher": «Guardo casa tua, benvenuto nel tuo peggior incubo». Si indaga sui vicini

Escrementi nel condominio a Roma, la lettera

Le deiezioni si trovavano anche "sulle scale". Rimane, però, lo sgomento. "Mi auguro che un episodio tanto incivile non abbia a ripetersi". Il residente, che firma la lettera in un palazzo del Centro storico, ricorda che per legge in un condominio c'è l'obbligo di tenere i cani al guinzaglio. Ma ci sono anche altri problemi. "Nel rispetto di tutti", prosegue il testo, "sarebbe buona abitudine non lasciarli abbaiare sui pianerottoli per un'ora, tanto più nelle ore in cui andrebbe rispetto il silenzio".

Le famiglie non ce la fanno a pagare le bollette del gas, impennata di distacchi a Frosinone

Cosa prevede la legge

La nuova legge (Riforma del Condominio Legge 220/2012) ha modificato in maniera importante la normativa che concerne il possesso di animali domestici all’interno di un condominio.​ C’è un unico caso in cui é ammesso il divieto di detenzione animali domestici: in un contratto di locazione. Il proprietario di casa può specificatamente vietare al conduttore (inquilino) il possesso di animali, purché ovviamente tale clausola sia indicata nel contratto di affitto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA