Filmato uno squalo balena nel Mediterraneo: è la prima volta nel Mare Nostrum

Sabato 23 Ottobre 2021 di Remo Sabatini
Lo squalo balena avvistato al largo di Cipro. (Immag e video diffusi Erman Sertel e Hakan Kabasakal su Fb)

Le immagini sono a dir poco straordinarie. Riprese al largo dell'isola di Cipro, di fronte alla costa turca di Samandag, documentano per la prima volta la presenza di uno squalo balena che nuota nelle acque del Mediterraneo. Diffuse poche ore fa da Hakan Kabasakal sui social, sarebbero state riprese da un pescatore, Erman Sertel, che se lo è trovato vicino alla barca. Lo squalo, lungo circa tre metri, accompagnato da un nugolo di pesci pilota, è un esemplare giovane. Una volta adulto, infatti, può arrivare a superare di gran lunga i 15 metri. Dimensioni che fanno dello squalo balena (Rhincodon typus) il pesce più grande del pianeta. Assolutamente innocuo per l'uomo e specie protetta, come le balene si nutre di piccoli pesci, gamberetti e plancton che trova nelle acque calde di mezzo mondo.

Covid, contagiati 13 gorilla dello zoo di Atlanta: Ozzie, 60 anni, rischia di morire

Già, e allora cosa ci fa uno squalo balena nel Mediterraneo? Complice il riscaldamento globale che interessa anche le acque del Mare Nostrum, è assai probabile che sia arrivato attrsverso il Canale di Suez che, come è ormai noto da anni, è divenuto un corridoio preferenziale per la migrazione di molte specie aliene che, fino a qualche tempo fa, vivevano soltanto nel Mar Rosso. Così, mentre avvistamento e filmato sembrano essere confermati, il mondo scientifico si interroga sul futuro di questo esemplare. La speranza è che possa sfuggire alle mille insidie rappresentate dal traffico marittimo e dalle  migliaia di pescherecci che affollano un mare sempre più povero di pesce.

Ultimo aggiornamento: 25 Ottobre, 14:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA