Gatto abbandonato, prigioniero del suo stesso pelo

Gatto abbandonato, prigioniero del suo stesso pelo
di Marta Ferraro

Le autorità della contea di Douglas, in Nevada, sono alla ricerca di un uomo che lo scorso 16 agosto ha abbandonato all'entrata di un rifugio per animali un gatto in condizioni terribili. Il felino, infatti, era imprigionato sotto il peso del suo stesso manto di peli. 

Al momento dell'abbandono, il rifugio Douglas County Animal Care & Services era chiuso, ma le telecamere di sorveglianza hanno registrato la scena.



Al mattino, tornando al lavoro il personale ha subito ricostruito l'accaduto. «Essendo un rifugio per animale, non è difficile che lascino degli animali sulla porta», ha raccontato a The Dodo Liz Begovich, direttrice dello stabilimento.

Quando gli impiegati hanno guardato dentro al trasportino per gatti, non riuscivano a credere ai loro occhi. Inizialmente, credevano che si trattasse di un cane, poi nell'aprirlo hanno costatato che era un gatto con il pelo così aggrovigliato che non riusciva neanche a muoversi. Era chiaro che il felino viveva in quelle condizioni da mesi. 

Gli addetti del rifugio lo hanno portato dal veterinario, che dopo averlo sedato gli ha rasato oltre due chili di peli. 

Una volta liberato, l'animale soprannominato Bob Marley, si è sentito subito libero di muoversi. Ora Bob sta bene ed è disponibile a essere adottato.
 
Giovedì 6 Settembre 2018, 17:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP